Pagina 1 di 3

Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 21/02/2020, 17:13
da Mandelbrot
Ciao a tutti,
ho cercato di raccogliere informazioni e studiare accuratamente il procedimento per sviluppare la pellicola colore.
Volevo avere qualche dritta su quale soluzione utilizzare peril riscaldamento dei liquidi in base alla vostra esperienza.
Stavo valutando una JOBO CPxx ma ho abbandonato per questioni di spazio.
Ho individuato due soluzioni:

1. NOVA FP 2/1 Film Processor
https://www.theimagingwarehouse.com/Pro ... s/ANFP-D21
Mi sembra ben fatta e comoda. Costo non trascurabile ma gestibile.

2. Protronic-Heater
https://www.theimagingwarehouse.com/Pro ... nic-Heater
Soluzione più economica ma forse più laborioso

A vostro avviso sono soluzioni da considerare oppure consigliate altro?

Grazie
Mario

Re: Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 21/02/2020, 19:30
da imdaleth
Ormai da qualche anno sviluppo il c41 utilizzando una piccola vaschetta con termometro da acquario.

Controllo la temperatura al decimo di grado con un termometro digitale.

Non è sicuramente la soluzione più professionale, ma funziona egregiamente ed è molto economica.

Inviato dal mio H8296 utilizzando Tapatalk


Re: Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 21/02/2020, 19:31
da imdaleth
"termostato da acquario"

Inviato dal mio H8296 utilizzando Tapatalk


Re: Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 21/02/2020, 19:41
da chromemax
Ci sarebbe anche questo:
http://www.ars-imago.com/cinestillcstem ... 12217.html
Questo ha il firmware progettato apposta per le applicazioni fotografiche, altrimenti c'è anche la versione da cucina che costa anche meno.
Premetto che non l'ho mai usato ma me ne hanno detto bene.

Una soluzione simile al Protonic Heater me la sono fatta da solo utilizzando:
Un contenitore isotermico (mi sembro Buz Lightyear quando ripara la scatola di cartone a forma di astronave) cioé una scatola in polistirolo di quelle grandi per il trasporto degli alimenti

Un riscaldatore d'acquario da 300W (da modificare bypassando il termostato interno)

un termostato elettronico digitale

una pompa per acquari

Re: Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 21/02/2020, 22:24
da emag
chromemax ha scritto:
21/02/2020, 19:41
Ci sarebbe anche questo:
http://www.ars-imago.com/cinestillcstem ... 12217.html
Questo ha il firmware progettato apposta per le applicazioni fotografiche, altrimenti c'è anche la versione da cucina che costa anche meno.
Premetto che non l'ho mai usato ma me ne hanno detto bene.

Una soluzione simile al Protonic Heater me la sono fatta da solo utilizzando:
Un contenitore isotermico (mi sembro Buz Lightyear quando ripara la scatola di cartone a forma di astronave) cioé una scatola in polistirolo di quelle grandi per il trasporto degli alimenti

Un riscaldatore d'acquario da 300W (da modificare bypassando il termostato interno)

un termostato elettronico digitale

una pompa per acquari
ciao chrome, perchè bypassare il termostato del riscaldatore ed utilizzarne uno "esterno"?

Re: Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 22/02/2020, 0:47
da massimof
emag ha scritto:
21/02/2020, 22:24
chromemax ha scritto:
21/02/2020, 19:41
Ci sarebbe anche questo:
http://www.ars-imago.com/cinestillcstem ... 12217.html
Questo ha il firmware progettato apposta per le applicazioni fotografiche, altrimenti c'è anche la versione da cucina che costa anche meno.
Premetto che non l'ho mai usato ma me ne hanno detto bene.

Una soluzione simile al Protonic Heater me la sono fatta da solo utilizzando:
Un contenitore isotermico (mi sembro Buz Lightyear quando ripara la scatola di cartone a forma di astronave) cioé una scatola in polistirolo di quelle grandi per il trasporto degli alimenti

Un riscaldatore d'acquario da 300W (da modificare bypassando il termostato interno)

un termostato elettronico digitale

una pompa per acquari
ciao chrome, perchè bypassare il termostato del riscaldatore ed utilizzarne uno "esterno"?
Perchè i riscaldatori per acquari hanno un termostato interno che non va oltre i 30 gradi circa e per i chimici del C41 ne servono 38.

Confermo la bontà per riscaldatore della Cinestil che vende Ars Imago, io utilizzo un contenitore frigo da pic nic che, così come mantiene il freddo in estate, mantiene anche la temperatura di 38-39 gradi per tutto il ciclo di sviluppo.

Re: Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 23/02/2020, 8:15
da Mandelbrot
Grazie a tutti per i commenti

Inviato dal mio CPH1941 utilizzando Tapatalk


Re: Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 23/02/2020, 12:46
da Domenico
Ciao Mario
Sono nella tua situazione.
Vorrei buttarmi nel colore, ma la jobo non saprei dove metterla.
La nova film processor sembra un'ottima soluzione. Tutto sommato neanche troppo cara
Certo io prenderei quella più grande (5 135 o 3 120).
Fare un 120 alla volta è una gran rottura

Io però il prodotto non lo conosco
Della nova ho la print processor ed è fatta davvero bene

Re: Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 23/02/2020, 12:50
da Mandelbrot
Si anche per me la 3/2 sarebbe meglio

Inviato dal mio CPH1941 utilizzando Tapatalk


Re: Quale soluzione per sviluppare il colore

Inviato: 26/02/2020, 19:36
da Domenico
Mi sono informato sul cine still segnalato da Diego. Sembra funzionale e dal costo molto contenuto.

Qualcuno ha avuto esperienze dirette?