Pagina 1 di 2

Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 14:20
da Lenza93
Ciao a tutti!
Sono nuovo, passo di qui per raccontarvi la mia esperienza di stampa di file digitale in camera oscura, senza passare da negativo digitale! Avevo iniziato con i pictorico e compagnia, ma il fatto di dover stampare il lucido tutte le volte che volevo stampare una nuova immagine non mi piaceva neanche un pò, al dilà dei costi (diventava paradossalmente economico stampare direttamente su carta fotografica) che per l'idea di aggiungere un'ulteriore passo tra lo sviluppo dell'immagine digitale e la stampa.

Così ho iniziato a stampare utilizzando come fonte di luce il display del telefono prima e da tablet poi, scontrandomi con il problemino non da poco della temperatura della luce emessa dal tablet, ovviamente bianca, e la luce della lampadina alogena, ovviamente gialla. Ci ho sbattuto la testa sopra per almeno due mesi ma credo ora di aver trovato la giusta via!

Cosa ne dite?
Immagine
Immagine

(ovviamente l'azzurrino della foto stampata viene dal cellulare)

Re: Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 14:55
da kiodo
Ciao, complimenti per i risultati, che sembrano interessanti, per quanto si possa capire via monitor.
Se ti va di spiegare come hai fatto, che difficoltà hai incontrato e come le hai risolte, a me interessa.
Da che formato di tablet sei partito? Che formato di stampa hai ottenuto? Fino a quale ingrandimento si può arrivare senza che appaiano i pixel sulla stampa? Hai adottato qualche sistema per ridurne la visibilità?

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Re: Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 14:59
da walter1970
Interessante...seguo!!!

Re: Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 15:21
da Lenza93
Allora, ci siamo cimentati in questa avventura in due, i primi esperimenti, prima di accorgerci del problema della temperatura della luce, li abbiamo fatti con un LG G6 (2880x1440), il procedimento iniziale è stato semplicemente un "negativizzare l'immagine" e capovolgerla orizzontalmente. Subito sono arrivate le prime batoste, qualunque tempo di esposizione tenessimo non riuscivamo a far impressionare le alte luci (quindi i neri dell'immagine da telefono)
Immagine
Questa sarebbe una scala di grigi perfetta, ma come potete vedere non c'è verso di impressionare da più o meno il grigio 30% in poi (quindi al contrario dal grigio 70% del negativo)

In principio abbiamo dato la colpa allo schermo OLED, che dove riconosce pixel neri, spegne lo schermo. (Spoiler: Non era quello il problema.)

I primi bagliori di luce arrivarono quando provai con il mio Honor 8, accesi il filtro giallo (per la vista notturna) e veniva un pochino meglio, ma sempre ste benette alte luci bruciate.
(intanto passano i mesi a imprecare ma ve li salto)
Provo con Ipad e qualche app che faccia filtri notturni diversi ecc, i risultati piano piano migliorano ma niente di veramente giusto. perchè il filtro giusto doveva essere tra il marrone e l'arancione, ma più annullavo la luce blu (che a parere mio bruciava le alte luci) più l'immagine perdeva di contrasto spappolando un pò tutta l'immagine iniziale.

Ieri sera ho avuto l'illuminazione, preso da sconforto sono tornato alla base del problema, la luce.

Ho messo un'immagine bianca nel tablet (da adesso in poi sempre Galaxy Tab s2 8.0, 2048x1536), un cartoncino 25% grigio sotto all'ingranditore. Prendo la fotocamera digitale, scatto un raw.
Prendo la luce della lampadina alogena, e faccio la stessa cosa. Dopo importo su photoshop il tutto.

Il bilanciamento del bianco (fatto su cartoncino quindi "perfetto") mi restituisce 2800 K T:-2 per la luce gialla e 5750 K T+14 per la luce bianca del tablet, riguardando la scala della temperatura di luce ci sta bene o male.

Da qui ho importato entrambi i file con bilanciamento del bianco 2800K (questo rende la foto del grigio del tablet tutta bluastra), uso il campionatore colore sul grigio. nell'immagine con il WB giusto mi dà come colore R:177 G:177 B:177 quindi perfetto, un grigio. L'altra, nello stesso punto mi da i valori sballati (non mi ricordo esattamente ma l'unico a posto era il blu)

A quel punto uso lo strumento miscelatore canale e impongo R: Costante +47 e G: Costante +28, in modo da far combaciare i valori sballati di prima, in R:177 G:177 B:177.

Per finire ho preso la foto in bianco e nero, senza modifiche particolari di contrasto o balle varie, metto miscelatore canale, R: costante -47, G: Costante -28, Unisco i livelli, Inverto, flip orizzontale e stampo!

Spero di aver spiegato tutto, se c'è qualche punto non chiaro chiedete pure!!

Re: Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 15:29
da kiodo
Hai lavorato in modo empirico per neutralizzare il colore dell'immagine.
Però con le carte a contrasto variabile, il colore dell'immagine è lo strumento di controllo del contrasto: dovrai arrivare a poterlo variare in maniera più semplice, secondo me. Possibile che non esista già una app che permetta di variare finemente l'equilibrio magenta/giallo?
E per quanto riguarda la visibilità dei pixel sulla stampa?

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

Re: Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 15:46
da Lenza93
La stampa che avete visto è su multigrade, da quello che ho capito (ho anche diverse carte a gradazione fissa) le carte a gradazione fissa aumentano e diminuiscono il contrasto dell'immagine di input a prescindere da quanto questa sia contrastata in partenza (prove fatte con pictorico). Questa carta a gradazione variabile restituisce mi sembra bene il contrasto nativo bene o male pari a 2 quindi basta decidere in partenza il contrasto che si vuole utilizzare direttamente dall'immagine su photoshop. Devo ancora riuscire a padroneggiare la curva perfetta di contrasto perchè le alte (altissime) luci e le ombre (bassissime) ancora non danno la risposta che vorrei vedere

la stampa che ho postato è un 18 x 24: facendo due conti 2048 / 24 (cm) * 2,54 (trasformazione in pollici) = 216,75 PPI (giusto per avere un numero di riferimento)

Ad occhio nudo non si riescono a notare pixel neanche andandoci molto molto vicino
Ho visto che sei di bologna, se vuoi ti faccio vedere di persona il metodo ;)

Re: Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 16:19
da Lenza93
Facendo due conti spannometrici molto alla buona.
Anche stampando un 40x50 non dovrebbero esserci grossi problemi, arriverei a circa 100ppi quindi più risoluto del monitor da 24" FHD che ho davanti, immagino di non vedere i pixel a meno di andarci a meno di 30-40 cm di distanza

Re: Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 16:21
da Lollipop
Quello che non ho capito è se hai stampato a contatto o se hai infilato lo smartphone o il tablet nella fessura del porta pellicola dell’ingranditore.

Re: Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 16:58
da Lenza93
Ah giusto non l'ho spiegato, ho un ingranditore grande formato degli anni credo '30 che ho ristrutturato, il tablet si "infila" nel porta negativi 13x18

Re: Stampa da tablet in camera oscura: FATTO!

Inviato: 30/08/2018, 22:32
da kiodo
Sì, sono di Bologna, anche tu?
A Bologna c'è Limongelli che fa professionalmente proprio ciò che stai cercando di fare tu, lo conosci? http://libreriamo.it/fotografia/giulio- ... nditore-2/
Le sue stampe sono quasi sempre molto buone, con un filo di chiusura nelle ombre, a volte.