Pagina 1 di 1

Linhof 220

Inviato: 23/01/2015, 16:46
da gobbo
Qualcuno l ha posseduta o usata?

Re: Linhof 220

Inviato: 24/01/2015, 18:52
da gobbo
Spero di far cosa gradita facendo una mini recensione di questa strana macchina!
Alcuni dati li prendo pari pari dal web, mentre per l uso dico la mia!
Costruita dal 66 al 77 in diverse versioni sia panna che nera! L ultima versione aveva l impugnatura sul fianco! Una era senza mirino solo per foto aeree!
Formato 6x7 in 120 o 220 spostando il pressa pellicola!
Telemetro enorme e molto luminoso senza correzione della parallasse, un riquadro più piccolo indica le distanze ravvicinate! Impugnatura a pistola rotante per permettere inquadrature orrizzontali con possibilità di attacco flessibile!
Esposimetro al selenio accoppiato e visibile all interno del mirino! Quindi rapidissimo da usare!
Leva avanzamento e carica otturatore ad uno scatto e mezzo, quasi Leica m3 due colpi!
Ottica Technikar 90 3,5 schema Tessar prodotto da Rodenstock! Otturatore centrale synchro compur! Ancora in vendita per macchine Alpa!
Peso 1400 grammi!
Linea strana molto retrò! Velocissima da usare! Si focheggia in un istante, il mirino non ha nessun ingrandimento! Sembra nata per la street! O più tradizionalmente foto giornalismo! Comunque usa vilissima anche su cavalletto con le limitazioni intrinseche del telemetro!
Ho fatto un solo rullo, ma la resa dell obiettivo è straordinaria con nitidezza estrema e bellissimo sfuocato! Soffre un po' il controluce! Resa colore ancora non so, l ho presa principalmente per il bianco e nero!
In Italia non costano molto ma all estero vanno dai 700 ai 1400!
L ho corredata di tracolla blackrapid ed ora è pronta a "sparare" in città!
La sensazione che ho di velocità non l ho mai provata con nessun altra macchina!
Ve la consiglio vivamente se vi piace questo genere di foto!

Re: Linhof 220

Inviato: 30/10/2017, 20:01
da Stefano1979
Bellissima. Hai qualche scatto da mostrare? L'esposimetro è alimentato da batteria o a cellula con conseguente rischio di decadimento?