Pagina 1 di 1

magazzino 220

Inviato: 19/02/2014, 22:46
da karlo
Vedo sulla baia offerte di magazzini 220.
A cosa servono se le pellicole 220 non si trovano?

Re: magazzino 220

Inviato: 19/02/2014, 23:04
da schyter
se cerchi "220 film" (kodak, etc), ebay ti restituisce una montagna di pellicole !!!
meglio se ampli la ricerca in tutto il mondo... ;/)

Re: magazzino 220

Inviato: 19/02/2014, 23:10
da mauresepolizio
una volta li usavano in molti, per chi ci lavorava era comodo avere il doppio di scatti senza dover cambiare magazzino/pellicola.
Ma adesso chi scatta in pellicola lo fa con piu criterio, sono in pochi quelli che hanno urgenza, il volume di rulli 220 si dev'essere ridotto parecchio, e non li producono piu (a parte le portra e non so che altri).

Però certi magazzini 220 si possono usare anche con i rulli 120, basta ricordarsi di guardare quando finiscono. Ma lo dico per sentito dire. O meglio per averlo letto di chi lo faceva.

Re: magazzino 220

Inviato: 20/02/2014, 0:27
da anext
Giusto l'estate scorsa ho fatto un tour toscano con della Portra 400 220 (non scaduta).. esistono ancora ; )
Nel mio caso niente magazzini, ma il dorso della Mamiya 7, che può usare entrambe le lunghezze, selezionando il tipo di rullo con una semplice rotazione del pressapellicola.

Sinceramente non lo trovo un grande vantaggio, è stata più una scelta dettata dalla possibilità di poter provare pellicola: cambiare rullo ogni 8/10/12 scatti - nel mio caso - è una comodità, più che una noia. E poi rischierei di lasciare il rullo a mezzo anche per qualche settimana, con 20+ scatti da finire.

Re: magazzino 220

Inviato: 20/02/2014, 8:43
da -Sandro-
Sono d'accordo con anext, per me sono già tanti 12/16 scatti dei magazzini 120. I ventiquattro non mi passerebbero più, e poi non potrei usare i miei magazzini hasselblad con lo sportellino e la finestrella, che mi piacciono tanto.
Certo sicuramente ai matrimonialisti facevano comodo, anzi, facevano comodo ai loro boccia, che erano impegnati a caricare e scaricare magazzini alla velocità del fulmine.