Qualità dell'illuminazione artificiale fornita da un lampeggiatore

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
Childe
fotografo
Messaggi: 39
Iscritto il: 20/04/2018, 18:31
Reputation:

Qualità dell'illuminazione artificiale fornita da un lampeggiatore

Messaggioda Childe » 29/04/2018, 19:58

In questa discussione vorrei chiarire questo dubbio:
esistono differenze qualitative apprezzabili tra la luce fornita da un flash e quella fornita da un altro?
Mi spiego meglio: nonostante la diversa temperatura di colore e la diversa uniformità di copertura e la potenza che differenzia i vari modelli, è possibile che un modello illumini con mood diverso da un altro?
Come sapete ogni obiettivo ha la propria personalità, ma i lampeggiatori come si comportano?
Ho frasi del tipo "il 60Ct1 crea un volume che riempie meglio la scena di uno yongnuo" , "l'importante è la potenza" , "un Hensel ad 1/128 è più inciso di uno a slitta" ma ho pensato : sono bufale?
Vorrei cercare di capire meglio se c'è qualcuno che acquista un particolare modello per la "resa" particolare della sua luce oppure gli acquisti del suddetto accessorio si fanno solo in base a dati oggettivi (NG, ttl, sistemi auto, wireless ecc...).
Ho inserito questa discussione tra le 35mm ma il discorso vale anche per gli altri formati.



Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 3890
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Qualità dell'illuminazione artificiale fornita da un lampeggiatore

Messaggioda graic » 30/04/2018, 19:19

Temperatura di colore, uniformità di illuminazione, potenza luminosa, aggiuntivi anche l'ovvio angolo di copertura, in cosa vuoi che differiscano?


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Childe
fotografo
Messaggi: 39
Iscritto il: 20/04/2018, 18:31
Reputation:

Re: Qualità dell'illuminazione artificiale fornita da un lampeggiatore

Messaggioda Childe » 30/04/2018, 20:23

Prima di tutto grazie per la risposta.
Formulo il quesito diversamente cercando di farmi capire meglio, forse mi sono spiegato male:
2 obiettivi differiscono tra loro per vari parametri: apertura, attacco, focale, messa a fuoco ecc... che sono tutte caratteristiche tecniche (OGGETTIVE), ma chi compra un' ottica non lo fa solo per esse ma anche per l'impronta che essa fornisce alla scena ripresa (SOGGETTIVA).
Ora 2 flash differiscono solo per caratteristiche oggettive (che hai citato anche tu) oppure anche per un'impronta peculiare (soggettiva) che lasciano?



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 3890
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Qualità dell'illuminazione artificiale fornita da un lampeggiatore

Messaggioda graic » 01/05/2018, 6:51

Io penso che nel caso degli obiettivi quella che tu chiami l'impronta altro non è che la combinazione dei dati oggettivi che hai citato e di altri che, per quanto influenzino il risultato finale sono troppo marginali oppure difficili da misurare o addirittura sconosciuti per poterli misurare, ma questo non impedisce che esistano, si tratta un po' come quando si discetta sul "suono" di amplificatori che per quanto abbiamo la stessa caratterizzazione dal punto di vista delle distorsione, rumore, e altre caratteristiche oggettive misurate risultano diversi all'ascolto, diciamo che in questi sistemi complessi l'effetto della "piacevolezza" complessiva è dato da una particolare combinazione di difetti, magari piccolissima ma non trascurabile.
Detto questo il flash è un sistema molto semplice, non si capisce dove si dovrebbero annidare questi "difetti", sarebbe come cercare una "impronta" diversa tra due pinhole che lavorano sulla stessa scatola e hanno la stessa forma e la stessa dimensione


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Advertisement
Avatar utente
Childe
fotografo
Messaggi: 39
Iscritto il: 20/04/2018, 18:31
Reputation:

Re: Qualità dell'illuminazione artificiale fornita da un lampeggiatore

Messaggioda Childe » 16/05/2018, 19:39

Perfetto, il parallelo componenti audio - obiettivi rende benissimo l'idea.
Nel caso dei lampeggiatori, essendo la componentistica ridotta, le differenze si notano solo se differiscono le caratteristiche oggettive. Quindi per fare un esempio pratico un mecablitz 402 e un SB24, se si escludono differenze di features, ai fini della sola "flashata" differiscono solo per la temperatura di colore leggermente diversa.
Ti ringrazio delle delucidazioni.





  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti