Pagina 1 di 1

Rolleiflex sl 35 esposimetro stop down

Inviato: 02/01/2018, 19:15
da MajorKla
Ciao a tutti,

volevo sapere se qualcuno di voi conosce questa macchina e che cosa si intenda per 'stop down' parlando di misurazione esposimetrica.
Ho letto in giro che questa macchina è abbastanza complicata da usare, ma ai primi scatti non mi è sembrato.
Qualcuno di voi ha particolari accorgimenti da suggerire?
Grazie

Re: Rolleiflex sl 35 esposimetro stop down

Inviato: 02/01/2018, 21:47
da vngncl61 II°
Per lettura stop down s'intende che, per effettuare la misurazione esposimetrica il diaframma va chiuso all'apertura di lavoro, non è complicato, forse un po scomodo, anche perché l'immagine nel mirino si scurisce.
La rollei sl 35 è una fotocamera che non riflette la stessa qualità di altri prodotti della casa tedesca, meccanicamente prende moltissimo dalle Spotmatic, l'otturatore in particolare, ma senza avere la stessa affidabilità, ha di buono che, tramite adattatore, è possibile usare tutte le ottiche M 42x1, mantenendo l'automatismo del diaframma.

Re: Rolleiflex sl 35 esposimetro stop down

Inviato: 02/01/2018, 21:49
da massimof
Io ne ho un paio, la misurazione in stop-down significa che l'esposimetro legge l'effettiva luce che passa dall'obiettivo, quindi per far questo premendo il pulsante di scatto a metà si chiude il diaframma al valore scelto, la cellula legge la luce e da il valore a seconda del tempo scelto.
La differenza con macchine diverse è che esse hanno un simulatore di chiusura del diaframma, una levetta nelle ottiche che muove un anello che simula il valore di chiusura dando l'esposizione anche a tutta apertura.
L'unica pecca dello stop-down è in caso di scarsa luce e la necessità di chiudere il diaframma, in quel caso si vede molto poco!
Per il resto si usa come le altre, oltretutto quella macchina li è molto bella e le ottiche piuttosto buone.

Re: Rolleiflex sl 35 esposimetro stop down

Inviato: 12/01/2018, 10:40
da lamanorbu
Confermo quanto sopra, con la differenza che la SL35 ha un tasto dedicato allo stop-down e all'attivazione dell'esposimetro (il tastone rettangolare vicino alla leva di avanzamento). Prima controlla di aver impostato l'obiettivo sulla modalità A con l'apposito selettore (in modalità M il tasto dello stop-down non serve a nulla e il diaframma rimane sempre chiuso). Il vero problema è che la SL35, come tante macchine del tempo, ha un esposimetro pensato per le batterie al mercurio, le quali sono state rimosse dal commercio una ventina di anni fa. Si trovano soluzioni compatibili (pile PX625 se non sbaglio) ma il voltaggio è diverso e dunque la lettura esposimetrica sarà sbagliata (in verità c'è un altro problema: le pile moderne, a differenza di quelle al mercurio, si scaricano non "in un colpo solo" ma un po' alla volta, dunque la lettura esposimetrica darà valori diversi man mano che la pila si scarica...).
A me è stata regalata una SL35 nera made in Singapore con corredo Zeiss, al primo utilizzo dopo vent'anni di "riposo" l'otturatore faceva un po' di scherzi, ho avuto parecchi fotogrammi esposti solo per metà. Va detto che è sicuramente una delle SLR più belle che mi sia capitata fra le mani e dà una certa sensazione di buona qualità costruttiva.