Pagina 1 di 15

Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 14:08
da risa
Ciao a tutti. Sarei interessato alle fotocamere in oggetto. Irrinunciabile è che siano esclusivamente manuali e con ottiche intercambiabili. Ho acquistato un po' alla cieca una Kiev 4 con obiettivo Jupiter 8 e, per come vi siete espressi, mi sembra di non aver fatto la scelta migliore. Leggendo sul nostro forum vari interventi, vedo che considerate migliori le FED, ma c'è davvero una differenza così grande? Quando vi esprimete sugli obiettivi mi sembra proprio di sì e per i corpi macchina? Così pensavo: la Kiev 4 può montare obiettivi diversi dagli Jupiter che mi sembrano costituire il vero problema della mia dotazione?
Tempo fa Tonyrigo scriveva che le fotocamere sovietiche e le loro ottiche vanno esaminate caso per caso, ma per me è un mondo totalmente nuovo, che però vorrei cominciare a frequentare. Il problema è che di macchine ne esistono tante e vorrei evitare altri acquisti alla cieca. Il consiglio che vi chiedo è oltretutto molto interessato, perché ho amici in Moldavia e Transnistria e perciò potrei riuscire a comprare con una certa facilità, oltretutto credo che lì i prezzi siano perfino migliori e ciò mi potrebbe permettere di approcciarmi al puntamento a telemetro. Questa modalità mi interessa molto, visto la mia passione per le foto al -quasi!- buio sia in studio, che nei jazz club. Ho comprato di recente sfondi, luci e una stupenda Nikon e ora devo avere un occhio molto attento alle spese, però chissà che non riesca a compiere un piccolo miracolo con oculati risparmi su altre voci quotidiane, oltretutto ancora fumo come un turco!
Sinceramente non riesco ad appassionarmi ad altre telemetro, forse soltanto perché mi rendo conto di non poterle acquistare e per una schietta passione per la categoria del possibile, che a volte permette di realizzare ciò che, a prima vista, sembrava fuori portata e perciò precluso.
Grazie per i sempre utili consigli che vorrete fornirmi e buona domenica a tutti.

Re: Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 15:46
da loupgarou
Se ti interessano le telemetro sovietiche, purtroppo il loro numero è infinito.
Ti posso indicare questo sito:

http://ussrphoto.com/Wiki/site_map.asp
Per la manutenzione avevo trovato questo:
http://rick_oleson.tripod.com/index-58.html
Poi ho comprato anche questo librone:
http://www.lereveedition.com/fr/livres/ ... et-cameras

p.s. anche a me piacciono. :D

Re: Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 16:59
da tonyrigo
Edmar Lang è il più grande esperto di sovietiche del forum, ritengo.

Anche a me affascinano e ne ho diverse, soprattutto di ottiche.

La scelta come fotocamere è piuttosto complessa, perché il numero di modelli è rilevante.

I problemi principali, parlo delle camere, sono:

1. Poco standard produttivo, per cui ad esemplari eccellenti si alternano disastri,
2. Occhio all’esposimetro: se è al selenio capita spesso sia esaurito in tutto o in parte (quest’ultima cosa è la più pericolosa perché uno è convinto che funzioni, fintato che non fa la prima prova ...)!
3. Attenzione anche alle tendine metalliche, a volte funzionano male,
4. Attenzione anche alla camma del telemetro, a volte lavora male per ossidazioni dovute al tempo e farla revisionare costa più della macchina.

Per il resto è un mondo affascinante.

Le ottiche, invece, in alcuni casi (salvo il solito problema degli standard di produzione) sono davvero notevoli!

Re: Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 18:35
da risa
Grazie infinite. Non mi dai buone notizie sui telemetri, Tony. Sono tornato non da molto da un giro di prova con la Kiev e il telemetro non mi ha dato buoni segnali. Speriamo bene. La macchina l'ho pagata veramente poco, però avevano promesso "perfettamente funzionante" dall'Inghilterra, tramite e-bay. Avessi pensato prima agli amici moldavi! Ma, sapete com'è: sempre per non disturbare nessuno...

Re: Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 19:03
da tonyrigo
Io ho avuto problemi telemetrici con una FED 5 e proprio con una KIEV 4.

Su ebay mi avevano promesso "perfettamente funzionanti e come nuove".

Esteticamente si, ma dentro ... la FED aveva la camma del telemetro bloccata e l'esposimetro esausto, anche se funzionante (dati fortemente errati), mentre la KIEV aveva l'esposimetro non funzionante (interrotto contatto elettrico e dopo che è stato ripristinato esposimetro esausto).

Purtroppo con le russe è così.

Poi ho trovato a BUDAPEST una KIEV 4 davvero perfetta anche come esposimetro, mentre devo ancora impegnarmi in una ricerca con la FED 5, ma ho capito che con le camere russe o la vedi di persona e la provi, oppure è meglio lasciar perdere eBay ...

Quanto alle ottiche invece ne ho prese diverse senza problemi, salvo quelli soliti legati alla produzione non uniforme, ma su quelli di solito SAN FERRO ci mette una pezza ...

Re: Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 19:15
da risa
Senti, ma la FED 3 l'hai mai usata? Te lo chiedo perché leggo che ha le ottiche intercambiabili, monta gli Industar ma ha un attacco a vite compatibile con molte altre ottiche, conosci quali siano?

Re: Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 19:25
da risa
Mi correggo FED 2

Re: Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 20:22
da risa
E tu, Luop, se posso chiedertelo, quali telemetro sovietiche hai usato?

Re: Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 20:24
da risa
Sai, ciò che è stato sperimentato: allora vale davvero!

Re: Telemetro sovietiche

Inviato: 09/12/2018, 23:39
da user20190605
Tutte le Kiev sovietiche erano sempre di classe superiore rispetto alle FED. Dovrei escludere la FED-1 da questo paragone, siccome quelle erano molto somiglianti alle Leica II e nel momento in cui arrivava la Kiev III negli anni '50, le FED-1 stavano per uscire dalla produzione.
Tutte le Kiev sovietiche erano inoltre di classe superiore rispetto alle Zorki.

Il predetto vale per la tecnologia, non per simpaticità del design, innovazioni, autenticità del modello.

I telemetri nelle Kiev, di regola, non dovevano mai essere ri-tarati. Uscivano dalla produzione con la calibratura meccanica perfetta, grazie al baionetta Contax/Kiev e al computo delle distanze. Soltanto a causa dei gravi maltrattamenti o cadute delle Kiev, ma questo vale per tutte le foto-camere, il sistema telemetrico dei prismi, potrebbe rovinarsi.

Per le ottiche: semplicemente le FED-2, 3, 4, 5 - avevano tutte gli Industar da 50-52mm, schema Tessar da 4 vetri - di qualità spesso inconstante. Trovare le ottiche prodotte per Zorki (KMZ), è sempre possibile, ma la taratura delle distanze è diversa - si potrebbe essere fortunati, ma è quasi una regola che bisogna ri-tarare il telemetro di qualsiasi FED con un obiettivo di casa KMZ ((Zorki). Non solo, la calibrazione dei corpi FED con la sua sola singola ottica Industar, non era sempre soddisfacente.

I modelli prodotti per i mercati interni dell'ex URSS, quasi regolarmente erano lasciati uscire dalla produzione con i parametri dei controlli più tolleranti. Tanti sono arrivati in Italia nei decenni precedenti, tramite il piccolo contrabbando, ed erano sempre gli scarti delle produzioni da cui un realistico foto-amatore non dovrebbe chiedere troppo. Invece, le migliori foto-camere sovietiche oggi si comprano in Germania e sopratutto in Inghilterra. Pagare una ottima Kiev 4 dalla Germania, UK, Spagna, pagandola 150 euro e in su, dovrebbe essere normale per una qualità affidabile dell'usato. Ma, con 50 euro per una Kiev-4 dai paesi una volta strettamente facenti parte dell'URSS, non risulta quasi mai un ottimo acquisto - lo diventa, ma con ripetizione dei tentativi. E sempre con una clausola personale di non nutrire troppe aspettative.

Problematica degli esposimetri al selenio: è quasi impossibile esigere da una foto-camera economica come lo era FED, perfino la Kiev III o IV, che il suo esposimetro oggi funzioni. Cosi come è ugualmente irrealistico credere che una giaponesina degli anni '70 oggi abbia il suo esposimetro TTL, a posto. Le foto-camere sovietiche avevano un prezzo allettante per l'uomo dell'est, ed erano semplificate per poter inquadrarsi nei limiti del potere d'acquisto. Una Zenit-E per decreto doveva costare non più di 1,5 stipendio medio mensile. Allo stesso modo, una FED-3-4-5, doveva costare 3/4 di 1 stipendio, una Smena-8 1/8 dello stipendio, ecc.