Pagina 1 di 4

Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 10:10
da riccardo_Tokyo
E cosi dopo un anno e mezzo di utilizzo della mamiya a telemetro ho deciso di disfarmi della F3 e prendere una macchina a telemetro anche per il 35mm.
Un po mi dispiace, la F3 è semplicemente fantastica ma sento il bisogno di sperimentare il telemetro anche per questo formato. Ho ovviamente deciso per una M6, la domanda è:

Leica M6, ci sono differenze nella copertura del mirino. Quale è la standard o meglio, la piu versatile?
Ma soprattutto TTL o non TTL? Mai usato flash sul 35mm ed in ogni caso non voglio usare un flash dedicato in slitta, che altro comporta una non TTL?

Vedo un sacco di leica Re-paint, che cosa vuol dire nello specifico, che il corpo è stato riverniciato? Dovrebbe costare di meno?
Della M6 ci sono centinaia di versioni, che cosa differisce un numero di serie che costa 800 euro da uno che costa 1800 euro?


Grazie in anticipo per le delucidazioni.

P.s. Se sto comprando una leica è anche un po colpa di questo forum.

R.

Re: Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 10:51
da Silverprint
riccardo_Tokyo ha scritto:P.s. Se sto comprando una leica è anche un po colpa di questo forum.
Di chi?!!! :ymdevil:

Managgia i leicisti!!! 8-x

Ma prenditi un Hexar RF e mettici delle belli lenti Zeiss!! *-:)

Re: Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 11:05
da Luca Ghedini
L'Hexar è ottima, l'ho avuta, ma l'M6 è meglio.
La prima è motorizzata e, alla lunga, lo trovo un limite; ha il mirino con ingrandimento 0.58, mi sembra di ricordare, con una pupilla d'uscita tale per cui a seconda di come posizioni l'occhio vedi più o meno bene il telemetro.
Venendo all'M6, secondo me la migliore è la classica 0.72, con le cornici dal 28 al 135. Ci si usano bene il 35 e il 50.
Io preferirei una Leica e non una Leitz (la prima e seconda versione), che a volte manifesta un difetto nei led del mirino.
Lascerei perdere le riverniciate...
Ciao

Re: Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 11:19
da phabio68
Silverprint ha scritto:
riccardo_Tokyo ha scritto:P.s. Se sto comprando una leica è anche un po colpa di questo forum.
Di chi?!!! :ymdevil:

Managgia i leicisti!!! 8-x

Ma prenditi un Hexar RF e mettici delle belli lenti Zeiss!! *-:)

e una Contax G2 invece? :D

Re: Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 11:29
da riccardo_Tokyo
Sia La Hexar RF sia la G2 sono magnifiche e credetemi le ho provate e valutate ma continuo a preferire il caricamento della pellicola attraverso l uso del pollice.
Qualcuno dirà "perchè non una Bessa"? Perchè a quel punto comprerei una Bessa immaginando di scattare con una Leica.

Re: Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 11:31
da silent1
La TTL è più recente quindi in teoria meno soggetta a acciacchi del tempo. Di diverso, oltre al flash TTL, ha la rotella dei tempi più grande, che gira in senso "giusto".
Io ho avuto sia una TTL sia una "classic". La classic l'ho dovuta far revisionare per problemi di infiltrazioni di luce e tendine "pigre" sui tempi veloci, ma l'avevo pagata meno della metà della TTL, quindi ci può stare.
A parte queste sottigliezze non ti puoi sbagliare con nessuna delle due.

Un'altra telemetro sfiziosa è la Minolta CLE, più piccola e compatta di una M6, bel mirino, automatismo dell'esposizione, con il 40mm è veramente un bel combo da viaggio. Ma non è Leica ;)

Re: Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 12:02
da Elmar Lang
Salve,

quando qualcuno esprime il desiderio d'acquistare una macchina nuova, mai che ci sia il commento: "bell'apparecchio, prendilo tranquillamente".

Ognuno di noi dice la sua, ognuno di noi celebrando la propria macchina preferita. Risultato? Il malcapitato cade nel disorientamento più assoluto.

Credo che una Leica (siamo quindi al massimo livello, in fatto di fotocamere), qualsiasi sia il modello, potrà dare ogni soddisfazione, a patto di prendere certe semplici precauzioni:

- non sia un modello o versione il cui prezzo sia derterminato da ragioni collezionistiche;

- sia meccanicamente ed otticamente a posto e non nasconda magagne da cattiva manutenzione o uso prolungato.

Ed io ci metto la mia: invece di una Leica, perché non una Contax-IIa con il suo corredino di ottiche Zeiss-Opton (50-35-80-135) e kit "Contameter"? Ahah!

A presto,

E.L.

Re: Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 12:13
da Acutanza Umbra
Ciao riccardo_Tokyo
Io ti consiglierei una LEICA M4-P o M4-2 invece della M6 poichè le paghi la metà semplicemente per il fatto che non hanno l'esposimentro. Tanto quello a mano te lo porti, se non altro per le misure in luce incidente.
Se proprio devi prendere la M6, Io ti consiglierei il modello 0,85x ovvero con le cornici del mirino che partono dal 35mm.
Questo ti permette di vedere più ingrandito il campo inquadrato.
Naturalmente resta inteso che questo lo dico per la mia esperienza personale, non amando molto la focale 28mm sulla Leica, preferendo il 21mm con il mirino.
Parlando di corpi macchina, (non mi esprimo sulle ottiche) non è vero che i modelli più recenti sono migliori di quelli del passato. Anzi, sembra il contrario.
La M3 è stata in assoluto la migliore realizzata meccanicamente ed a livello di ottica del mirino. Poi via via sempre peggio, a parte forse la MP, su cui non mi pronuncio non avendola provata.
Non sono sicuro, puoi verificare online ma credo che la M6 0,85x sia solo TTL e se l'hanno fatta pre-TTL credo che sia stata a tiratura limitata.
L'ultima cosa, forse i prezzi più economici li scagli in Europa piuttosto che nel paese dove vivi.
Spero di esserTi stato utile.
ACU

Re: Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 17:08
da Ri-fuji
La m6 è un classico, non ttl se non interessa il flash ttl, è pure leggermente più piccola della ttl.
Certo macchina essenziale, mirino con due led (3 la ttl più un led di segnalazione flash)) le cornici e basta. Non ha neppure l'autoscatto come le Leica più vintage, questo lo trovo personalmente una pecca. Il mirino classico 0,72x ha le cornici per il 28 e 90, il 35 e 135 il 50 e 75. Questo forse è il più eclettico (dipende sempre da che ottiche uno predilige).
la m5 è più grande della m6 ma più completa, mirino molto informato, autoscatto, meccanica forse pure superiore. Cornici 35-50-90 e 135, mirino eccellente.
Le leica senza esposimetro a me non piacciono, le trovo scomode. Di queste ho avuto la classica M3 con Leicameter. Aver le stesse dimensioni e peso senza l'ottimo esposimetro spot significa aver solo svantaggi.

Personalmente trovo una ottima alternativa alle Leica la Hexar Rf, automatica e manuale, (non la cambierei con la m7) corpo in titanio robustissimo, molto eclettica, esposimetro infallibile in tutte le situazioni, con le dia non mi sbaglia un'esposizone, controluce compresi, rapida e pratica, stesse dimensioni e peso di una m6 ma con motore (silenziosissimo) incorporato, si carica in tre secondi, il sistema di caricamento Leica non è dei più pratici per usare un eufemismo, pure a rischio caduta pezzi. Mirino con ingrandimento 0,60X, molto vicino alla leica con mirino 0,58x,( praticamente uguale la base telemetrica, 69,2mm), però quest'ultima non ha la cornice per il 135mm, la Hexar sì, piccola ma con mirino ingranditore si ovvia al problema. Con la Hexar puoi usare il 24mm senza mirino esterno, unica macchina a telemetro conn cui puoi fotografare con ottiche da 24 a 135mm senza necessità di mirini esterni.

La Cle Minolta è un piccolo capolavoro, mirino bello luminoso, tre cornici 28-40 e 90, base telemetrica ridotta, viste le ridotte dimensioni, la cornice del 28 è pure più evidente di quella di una m6 0,72.
Esposimetro ttl, un pò meno preciso di una Hexar rf, talvolta si guasta, l'esposimetro, però si ripara facilmente da un riparatore.

Re: Succede che sta per succedere. LM6

Inviato: 15/02/2013, 17:42
da Ri-fuji
Ci son anche le m6 non ttl con ingrandimento del mirino 0,85x, però poco comuni. A questo punto una m5 costa meno e vale di più (anche se manca la cornice da 75mm).
Vuoi metter poi la precisione e bellezza di un galvanometro a confronto di un trittico di led?