Pagina 1 di 9

Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 25/06/2016, 21:50
da Zenit photosniper
Dopo aver coronato il sogno della bella SWB sto pensando ora ad affiancarle un esposimetro esterno.

Purtroppo so ben poco riguardo questo mondo e più in particolare ho una domanda da porvi: ho avuto modo di provare due modelli diversi di Minolta finora di un mio amico ma, con mia somma sorpresa, ho scoperto si fermano entrambi a letture esposimetriche di 1sec. Più che sufficiente nella maggior parte delle situazioni, ma non sempre (ultimamente mi son ritrovato a scattare in vecchi magazzini ed appartamenti con cavalletto e pellicole a bassi ISO).
E' un fatto più che normale per gli esposimetri esterni fermarsi ad una lettura di un secondo (non potendo magari con affidabilità andare oltre) oppure è una questione del modello particolare della minolta? (non ne ricordo il nome).

Possono sembrare domande banali, ma per me è un mondo ancora nuovo.
Ultima questione: 150 euro circa è un budget onesto o sicuramente basso per avere qualcosa di discretamente affidabile? Come marchi pensavo a Minolta, Sekonic e Gossen.

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 26/06/2016, 6:46
da graic
Il limite di misurazione di un esposimetro non può essere determinato sulla base solo del tempo di esposizione, in quanto a parità di luce (in questo caso di illuminamento misurabile) il tempo dipende dall'apertura e della sensibilità (ISO) della pellicola. Un modo 'assoluto' di misurare la sensibilità della pellicola può essere l'indicazione in lux o, più fotograficamente, del minimo EV misurabile. Non so quali Minolta hai visto ma le sensibilità che hai descritto mi sembrano troppo alte. faccio qualche esempio il piccolo ed economico (ci entra nuovo nel tuo budget) Sekonic L308s arriva a 0EV corrispondenti a ben 4 ore con diaframma 128 e pellicola da 100 ISO, l'anziano, ma sempre efficente Lunalite della Gossen si spinge a -8EV corrispondenti a ben 8 ore con diaframma 11 e pellicola da soli 8 ISO, l'unico Minolta che ho è lo spotmeter che si ferma a 1.4EV che corrisponde, con la solita pellicola da 100 ISO a circa un'ora con diaframma 128.

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 26/06/2016, 6:55
da graic
Circa il budget che hai definito, è più che sufficiente per un moderno esposimetro entry-level come il L308s che ti dicevo, oppure per acquistare usato uno dei top del passato come i vari Gossen e Sekonic analogici e magari addirittura uno spot (vecchiotto però). Quello che "non ci entra" è un professionale moderno (usato nè tantomeno nuovo)

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 26/06/2016, 10:13
da bafman
Cos'è la SWB ?
Per ragionare on termini di ore stiamo parlando di stento priva?

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 26/06/2016, 22:48
da Zenit photosniper
bafman ha scritto:Cos'è la SWB ?
Una ben più famosa Hasselblad SWC che il correttore automatico ha trasformato in una inesistente e mooolto meno pregiata SWB (a meno che non si parli di Ferrari d'epoca) :P

Grazie mille Graic ;) Guardando in giro l'esposimetro utilizzato era un Minolta Auto Meter V (o VI non ricordo). Ora, premesso che mi risultava difficile immaginarlo con tale limite non solo non sono riuscito a farlo lavorare con misurazioni esposimetriche più lunghe di un secondo, ma nemmeno chi lo possedeva era convinto potesse lavorarci...
Sicuramente n.1 lui non lo utilizzava da tempo e non aveva idea di come farlo lavorare con misurazioni superiori al secondo (modificando le sensibilità si fermava sempre all'accoppiata tempo diaframma sino al secondo e non oltre) n.2 la mia conoscenza pari a zero mi ha fatto immaginare potesse avere ragione.

Da qui il dubbio che mi ha portato ad aprire il post. Poiché su internet qualche buon affare si trova, ma non avevo alcuna esperienza a riguardo ;)

Ho visto un Sekonic digilite L-318B in ottime condizioni con garanzia a 150 euro. Pensavo di prendere questo. Qualche motivo valido per cui dovrei evitarlo? Mi sembra un buon prezzo per il modello.

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 26/06/2016, 23:03
da bafman
Ok ma il mio correttore automatico che fa diventare una stenopeica stento priva é altrettanto caprone...
Comunque guarda di un esposimetro gli EV minimi (in lettura normale e spot differiscono)

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 26/06/2016, 23:19
da YuZa DFAAS
il minolta autometer V arriva agevolmente alla mezz'ora come tempi.
Per quanto riguarda gli esposimetri usati sappi che un sekonic fuori produzione, in caso di rottura, e irreparabile, visto che sekonic garantisce pezzi di ricambio solo per quelli in produzione ( ho avuto direttamente a che fare con sekonic giapponese per riparare un 608, è stato impossibile ), e penso che tale situazione valga anche per i minolta ( che ha venduto la produzione esposimetri a kenko ) e per tutti gli altri digitali sul mercato.

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 26/06/2016, 23:52
da impressionando
Se vuoi letture incidenti piuttosto di un 318 usato a 150euri con quell'escrescenza sporgente prenderei un maneggevolissimo ed affidabilissimo 308 nuovo.
Se vuoi letture spot la minima spesa per un prodotto affidabile è su un Minolta Spotmeter.

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 27/06/2016, 7:34
da graic
Circa il Minolta Auto Meter V leggo dal manuale di istruzioni che la scala dei tempi arriva a 30 minuti, ma ovviamente questo non è il li mite superiore al tempo 'calcolabile in base alla misura' in quanto il range di valori luce è esteso addirittura a EV -17

Re: Aiuto scelta esposimetro esterno

Inviato: 27/06/2016, 9:00
da Argo
Ciao,

io uso un Minolta Spotmeter. Ha la misurazione Spot, fondamentale per il sistema zonale. Usato si aggira attorno ai 150,00 €. Ha diverse funzioni interessanti tra cui quella che ti calcola gli stop da un punto ad un altro.