mimmo jodice

Discussioni su tecniche fotografiche, esposizione, sistema zonale, post produzione digitale ed altro

Moderatore: etrusco

Avatar utente
ninay
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 29/05/2013, 20:39
Reputation:

mimmo jodice

Messaggioda ninay » 16/12/2013, 0:10

Buonasera a tutti.
Osservavo delle fotografie del Maestro Jodice in un suo libro antologico
(purtroppo non ho mai avuto modo di vedere niente dal vivo) e non mi spiego
,con la mia traballante cultura fotografica, come riesce a realizzare quella sorta di zoom panning
che compare in alcune sue opere (in alcune nature morte del ciclo Eden ad esempio).
So che usa prevalentemente (esclusivamente?) hasselblad e ottiche fisse e quindi mi sono
convinto che lo ottiene in camera oscura, possibile?.
Chiedo lumi.

Ninay



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11595
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: mimmo jodice

Messaggioda Silverprint » 16/12/2013, 0:28

ninay ha scritto:... quindi mi sono
convinto che lo ottiene in camera oscura, possibile?

Esattamente.
Alza la colonna dell'ingranditore per parte dell'esposizione.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
ninay
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 29/05/2013, 20:39
Reputation:

Re: mimmo jodice

Messaggioda ninay » 16/12/2013, 23:39

Grazie tante. Silverprint, oso troppo a chiederti cosa ne pensi dei lavori di Jodice? (Sia dal punto di vista tecnico che dei contenuti).

Ninay

Inviato dal mio LG-P760 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11595
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: mimmo jodice

Messaggioda Silverprint » 16/12/2013, 23:53

Mi sa che non sono la persona adatta, non amo quasi mai i classici. :(
Alcune sue vedute mi piacciono abbastanza anche se trovo che il suo essere legato ad un BN un po' enfatico le invecchia troppo. Le sue zoomate in camera oscura le trovo tremende... :))
Tecnicamente è piuttosto bravo, ma credo che è proprio lì che il suo lavoro sia carente di ricerca è bravo,ma non inventa. Rimane legato ad un certo pittorialismo e questo lo condiziona.

Mimmo Iodice è comunque e a prescindere un grande fotografo.

Aprezzo molto il lavoro del figlio Francesco, credo davvero meriti approfondite indagini.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
ninay
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 29/05/2013, 20:39
Reputation:

Re: R: mimmo jodice

Messaggioda ninay » 17/12/2013, 0:29

Silverprint ha scritto:...Le sue zoomate in camera oscura le trovo tremende... :)) ...

Confortante... io le percepisco disturbanti.
Cercheró di vedere qualcosa del figlio allora, non lo avevo fatto sino ad ora per preconcetto.
Grazie per la tua disponibilitá.



ciauz

Re: mimmo jodice

Messaggioda ciauz » 20/12/2013, 22:36

Se può interessare, c'è un libro molto interessante su M.Jodice "lezioni di fotografia - la camera incantata" della Contrasto. Oltre che a raccontare la sua storia fotografica (dagli anni '70 ad oggi), parla della sua relazione con i tempo e con il mito. Eppoi cita appunto tecniche da camera oscura... ad esempio il panning con l'ingranditore, ma anche altre..
Altro libro che ho preso via internet in G.B., è il suo lavoro su Parigi "Paris, city of light" del '98. Insomma se si vuole approfondire un pò..

A Novembre ho visto la mostra di M.Jodice sul Canova a Bassano. 47 foto, molto ma molto belle. Peccato fossero stampate in digitale, con dominante violacea. Speravo di vedere delle analogiche pure.

Vabbè .. sono di parte... l'ho sempre apprezzato come fotografo. "Vedute di Napoli" degli inizi '80 sono un capolavoro.
Buona occasione, le feste natalizie, per regalarsi qualcosa di culturale! :)



Avatar utente
ninay
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 29/05/2013, 20:39
Reputation:

Re: mimmo jodice

Messaggioda ninay » 21/12/2013, 9:39

Grazie Ciauz. Stavo leggendo proprio quel libro ma ancora non ero arrivato alla descrizione del procedimento( é quasi alla fine) nonostante ci fossero piú fotografie realizzate con tale tecnica. La curiositá mi ha reso impaziente.
Lui la descrive cosí:
"In camera oscura, durante la fase di esposizione, avvicino o allontano l'ingranditore dalla carta sensibile e riesco a ottenere quest'effetto vibrato..."

Comunque questo trick,continua a non esaltarmi.
Affascinante ,invece, é il ruolo che mi sembra per lui abbia lo "scatto" : incastonato fra i suoi percorsi mentali e la camera oscura.

Inviato dal mio LG-P760 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
EFFEBI
fotografo
Messaggi: 32
Iscritto il: 26/03/2013, 15:19
Reputation:
Contatta:

Re: mimmo jodice

Messaggioda EFFEBI » 22/12/2013, 1:26

Mimmo Iodice è un riconosciuto maestro della fotografia italiana, al di là dei gusti personali.
Trovo alcuni suoi lavori (vedi Mediterraneo o Reale Albergo dei poveri) di altissimo livello.
E' un autore che ha esposto nei più importanti musei del Mondo incluso il MOMA di New York.
Diamo a Cesare ciò che è di Cesare !

Ho avuto il piacere di incontrarlo lo scorso Novembre a Parigi durante ParisPhoto, passeggiava tra gli stand accompagnato dalla sua elegantissima e vivace Signora, mi ha onorato della sua visita nella galleria dove erano esposte le mie foto e si è sprecato con un complimento, apprezzando appunto che le mie opere erano "analogiche", cosa ormai abbastanza rara anche nel mercato "alto" della fotografia.
Ho approfittato subito per chiedergli come mai alcune sue foto erano stampate in digitale e se tale qualità lo soddisfava, lui mi ha risposto che oltre il 50x60 è troppo scomodo stampare su baritata, data la mole di lavoro che ha, per cui di necessità ha fatto virtù

Francesco Bosso



Avatar utente
ninay
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 29/05/2013, 20:39
Reputation:

Re: mimmo jodice

Messaggioda ninay » 22/12/2013, 3:07

Nessuna ha tolto niente a Cesare. Nessuno ha mai messo in dubbio l'importanza e la grandezza di Jodice.
Detto questo, puó disturbarmi quel panning senza essere considerato "blasfemo"?

Inviato dal mio LG-P760 utilizzando Tapatalk



ciauz

Re: mimmo jodice

Messaggioda ciauz » 22/12/2013, 11:49

Io sono, e resto, dell'opinione che ogni foto (intesa come risultato artistico voluto e cercato fortemente dal fotografo) ha una sua dimensione di stampa ideale.
Detto questo mi chiedo: se posso stampare al max un 50x60, perchè diavolo devo fare una mostra con formati superiori e stamparli quindi in digitale?
Direi che siamo allora entrati nel discorso del marketing; che è un'altra storia.
Dipende da cosa, personalmente, si cerca.

Sul panning, mi ci ritrovo in parte con quanto "sente" ninay... in alcune foto, questa tecnica crea un vibrato che esprime felicemente il sentimento evocato dal soggetto. In altre, francamente, poco mi dà osservandole. Evidentemente esco a volte, anch'io, dal target di Jodice..





  • Advertisement

Torna a “Tecniche fotografiche”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite