Pagina 1 di 1

stregato da una russa

Inviato: 13/03/2014, 16:57
da ajeje
Ciao a tutti

Vi scrivo da Trieste, sono nato un quarto di secolo fa e fino ad ora ho scattato sempre e solo con macchine digitali, reflex e non.
La mia fotografia in breve:
- Amo fotografare paesaggi naturali ed urbani, le mie foto sono spesso caratterizzate da esposizioni medio lunghe
- Odio fotografare le persone, odio essere fotografato, ogni tanto fotografo la mia ragazza, in modo da farle credere che tutta l'attrzzatura sia finalizzata ad avere belle foto ricordo di famiglia.
4 mesi fa ho venduto la reflex digitale per motivi di tempo (ho ancora un minuscolo corredo ef).

Qualche giorno fa visitando un mercatino dell'usato, in piena crisi di astinenza, ho adocchiato una zenit 12xp, tutta in ferro, con la sua borsa in pelle nera e l'helios 44m-4 (58mm f2)... che dire non ho saputo resistere e per 20 euro me la sono portata a casa :@)

Non ho mai caricato un rullino in vita mia così per la prima volta mi sono affidato ad un negozio che tratta solo fotografia analogica, che ha cambiato le batterie dell'esposimetro, controllato che tutto sia a posto e mi ha buttato su un rullino bianco e nero da 36 pose pan 50 asa.

Ora sono da una parte gasato e dall'altra pieno di dubbi...

gasato perchè:
- ho letto che le stampe fatte in camera oscura (ovviamente se la base di partenza è buona) sono molto più belle e "profonde"
- mi piace fotografare in modo "riflessivo", anche con il digitale facevo poche foto ma ragionate

dubbioso perchè:
- 50 asa non saranno pochini per iniziare?
- I costi di gestione saranno alti? (sviluppo scansione stampa... a casa non ho niente)
- posso fare lunghe esposizioni con la mia macchina (suppongo di si visto che c'è la posa b, ma forse devo comprare qualche cavetto?)

Spero di dare risposta a queste domande... a risentirci ;)

Re: stregato da una russa

Inviato: 13/03/2014, 17:23
da chromemax
Benvenuto

Re: stregato da una russa

Inviato: 13/03/2014, 17:44
da viotlanlot
ciao ajeje..
beh le stampe da camera oscura ( i grigi, le sfumature) sono tutte un'altro mondo rispetto a quelle dei minilab....
ovvio partire anche da un buon negativo esposto bene .. e qui lascio a chi è più capace di me a spiegarlo

tutto sommato i costi non sono altissimi....forse penderesti di più se ti affidassi solo al lab e avresti meno soddisfazione

beh riguardo alla sensibilità secondo me venendo dal dig ti sembreranno pochi ma sono sufficienti per moltissime situazioni

la tua zenith non so...io ho la EM che ha la posa T che ti permette di fare lunghe esposizioni senza usare per forza lo scatto flessibile...(ovviamente con il cavalletto) senza rischiare di far vibrare la macchina ....

e se uno vuole attrezzarsi si trovano molte occasioni di materiale usato in buone condizioni (specie dalle tue parti credo, rispetto alle mie ), ingranditori ecc...a prezzi non esorbitanti...

Re: stregato da una russa

Inviato: 19/03/2014, 9:47
da etrusco
benvenuto

Re: stregato da una russa

Inviato: 19/03/2014, 21:13
da strano
Ciao Ajejeje!

Saluti dalla vicina Capodistria e benvenuto nel mondo analogico. Per sviluppare solamente le pellicole non occorre molta roba, comunque a Trieste c'e' qualche negozietto che potrebbe aiutarti e se qualche volta passi per le mie parti, ti faccio anche vedere come si fa nella mia camera oscura! :)

Per fare le pose lunghe, ti servira' assolutamente il treppiede e il cavetto. I 50 asa/iso, andranno benissimo sopratutto ora che il sole splende e le giornate si stanno allungando di parecchio!

Per quanto riguarda le foto fatte in camera oscura rispetto a quelle stampate digitalmente, sono di un tutt'altro pianeta! ;)

Se ti serve aiuto, non esitare a scrivermi, io passo parecchie volte per Trieste!

Re: stregato da una russa

Inviato: 21/03/2014, 9:20
da ludovico
Benvenuto :)

Re: stregato da una russa

Inviato: 27/03/2014, 21:14
da ajeje
Vi ringrazio tutti per il benvenuto e per le informazioni utili. Un particolare grazie anche all'utente con nickname "strano" che spero un giorno di incontrare :) Mi capita di passare per capodistria durante i fine settimana in quanto i miei famigliari vivono in istria, quindi magari un giorno aprofittero del gentile invito :)

Sono in possesso di un cavalletto stabile (serie manfrotto 055)che ho acqistato per la reflex digitale, mi manca solo il cavetto per lo scatto remoto. ho visto sulla baia che costano tanto quanto ho pagato la macchina fotografica mannaggia... (15-20€)...

questi cavetti sono "universali" oppure devo fare attenzione a qualcosa?

Re: stregato da una russa

Inviato: 28/03/2014, 0:17
da mauresepolizio
Ciao ajeje, saluti da un quasi vicino.
Se ti serve un cavetto non cercarlo in Italì, ma all'estero, ad esempio qui:
http://www.ebay.co.uk/itm/NEW-Mechanica ... 3cde147944

Sono universali salvo qualche eccezione (se la tua macchina è meccanica e ha un attacco filettato a vite conica è standard, come credo).

50 ISO van benissimo per iniziare, finchè non fa buio.
Occhio al difetto di reciprocità della tua pellicola, stampati una tabellina e impara a rinunciare allo scatto (o a ritornare) se non è possibile.

Se vuoi iniziare a sviluppare da solo la spesa non è alta (poco piu del costo della tua macchina).

Per farci qualcosa ti serviranno però ingranditore o scanner. Ma, se non hai fretta, puoi cercarli in città gratis: a trieste ci son molti fotografi analogici, ero capitato ad una loro manifestazione, di certo un circolo ha camera oscura e tutto il materiale che ti può servire.