Pagina 1 di 4

Maria Ilona

Inviato: 14/07/2013, 18:57
da claudio44
oggi al mercartino ho comprato per 20 euro 11 lastre in vetro fomato 24x30 cm, di una bellezza e nitidezza eccezionali, ho scoperto poi che si tratta di lastre che si riferiscono a un film tedesco del 1939 Maria Ilona, distribuito dalla Minerva.. presto le stamperò a contatto, per adesso godetevi le foto..

Re: Maria Ilona

Inviato: 14/07/2013, 21:39
da chromemax
Che belle!

Re: Maria Ilona

Inviato: 15/07/2013, 9:30
da iz7nct
Belle

Re: Maria Ilona

Inviato: 16/07/2013, 15:00
da Attilio Canella
belle d'avvero.....e poi dicono dell'era moderna :wall:

Re: Maria Ilona

Inviato: 17/07/2013, 20:55
da claudio44
vi ripropongo questa in formato più grande, che ritengo la più bella, di cui sto pensando di fare un ingrandimento 40x50....
Immagine

Re: Maria Ilona

Inviato: 17/07/2013, 22:18
da claudio44
è vero, manca l'oggetto dello sguardo dell'attrice, lascinadoci nel dubbio...
tecnicamente, avendo le lastre, le ho trovate perfette come esposizione e sviluppo, e soprattutto, disposizione delle luci; e non credo che fosse molto facile padroneggiare quelle tecniche di ripresa, quanti iso (anzi din, visto che si tratta di una vecchia produzione tedesca, 1939) avrà avuto quella lastra?
Sulla scatola non è scritto, ma credo che fossero di una sensibilità molto bassa, e si vede nella scena dell'attacco dei cavalieri, dove qualche soggetto è mosso, ciò vuol dire scene in movimento sovrasvilupp, e per le scene normali, soggetti fermi per l'esposizione, magari un paio di secondi, o anche 1\8 di secondo, ma al tempo stesso con una posa naturale, davvero difficile.. sospetto che la bella attrice tedesca che qui è ritratta, forse si appoggi al suolo, chissà.. avendo bazzicato con lastre di 3 iso di un formato di solo 18x24 cm, anche se da amatore, non posso che rimanere ammirato da tanta perizia tecnica, mentre sulla bellezza, per carità, quella è soggettiva e ognuno può avere la sua opinione;
per me, invece, sarà un bel divertimento usare il soffietto 18x24 come ingranditore per tirar fuori una stampa 40x50, ( e perchè non più grande? 50x60) ci sono delle difficoltà, la prima sta nel fatto che parte dell'immagine sarà intevitabilmente tagliata, anche se ho constatato che riuscirò a riprodurre la parte più interessante della figura della donna, mentre si perderà parte dell'albero di sfondo;
il secondo problema sarà tenere ferma la lastra nella fotocamera, che ovviamente sarà in orizzontale, credo che userò un nastro adesivo di carta per fissarla ai bordi, sarebbe un guaio se si rompesse, anche perché di quel film non ci sono più le lastre fotografiche, perché gli studi della Terra FILMKUNST furono rasi al suolo da un bombardamento alleato nella seconda guerra mondiale, e sono rimaste solo poche copie del film, e nessuna lastra.. le uniche al mondo, credo siano le mie.. capirete che tutto vorrei, tranne che la lastra si spaccasse...
poi ci sarà il problema della fonte di luce, ma quel pannello che vedete in foto è di 120 led circa, e fanno una luce bianchissima, potente e perfettamente uniforme;
poi, infine, ci sarà l'allineamento tra la fotocamera e e la stampa, fissata su un muro.. lì userò una livella a bolla d'aria....
c'è poi un'altro problema.. non posso usare i filtri per la carta a contrasto variabile, non nè ho di così grandi nemmeno da mettere davanti all'obiettivo della 18x24 visto che si tratta di un monumentale 300mm.. dovrò arrangiarmi con la diluizione dello sviluppo, ma questo è l'ultimo dei problemi, perché con lastre così perfette la gradazione 2 sarà perfetta anch'essa.. alla fine, quindi, una bella stampa 50x60, non 40x50, del resto ho la drum della jobo che mi permette lo sviluppo di stampe così grandi con poco sviluppo.. vado subito da fotomatica a fare l'ordine ( sperando che l'abbia.. a buon prezzo)

Re: Maria Ilona

Inviato: 18/07/2013, 9:59
da claudio44
cioè da una pellicola cinematografica, che dovrebbe essere circa il doppio di un 35mm, si riescono a tirare fuori cose del genere? Sono stupito, dico per davvero, la nitidezza di quelle lastre è impressionante, si vede anche dalle foto postate che sono una semplice riproduzione digitale, le ho analizzate con una lente di ingrandimento 10x che uso per visualizzare i particolari delle pellicole 35 mm e sono netti i dettagli anche più fini.. del resto con quelle pellicole cine proiettano film su enormi schermi... pensando a questo tutto si spiega

Re: Maria Ilona

Inviato: 18/07/2013, 10:09
da DanieleLucarelli
claudio44 ha scritto:cioè da una pellicola cinematografica, che dovrebbe essere circa il doppio di un 35mm...


La metà: 24 x 18mm

Re: Maria Ilona

Inviato: 18/07/2013, 10:42
da Attilio Canella
Sono molto dubbioso che questi sono riprodotte da un fotogramma di un film cinematografico anche se fosse di bassa sensibilità ..avete mai stampato un fotogramma di un film che anche se il supporto e 35mm e di lunga più piccolo ?...((oltre tutto queste immagini sono di una nitidezza eccellente e priva di grana evidente )) in primis la grana sarebbe EVIDENTISSIMA su carta ho su lastra..al cinema noi non percepiamo sul grande schermo la grana, per che 1° i granuli di argento non sono posizionati nello stesso punto da un fotogramma all'altro ma sparsi nell'emulsione per tutto il supporto..2° e la velocità di scorrimento( 24 fot al sec.. ) in proiezione che non la fa percepire sparisce, mentre in fotografia l'immagine e statica....non dimentichiamo che all'ora come alcuni oggi a seguito dello staff di ripresa era presente sempre un FOTOGRAFO con il compito di fotografare le scene più belle anche per poter creare immagini da rappresentazioni del film

Re: Maria Ilona

Inviato: 18/07/2013, 11:05
da Silverprint
Infatti come dice Attilio sono foto di scena, fatte apposta, in grande formato. ;)