Pagina 1 di 2

Temperatura acqua e chimici + asciugatura

Inviato: 18/09/2015, 18:51
da Gibbs
Dopo aver letto quasi tutti i 3d in cui si parla di temperatura, ho alcuni dubbi.
Sono intenzionato a prendere il kit ars-imago per lo sviluppo del negativo, e leggendo vedo che i tempi sono inseriti con temperatura di riferimento 20° C.

L'acqua di casa mia, dal rubinetto con miscelatore "tutto freddo" esce a temperature variabili tra i 22.5° C e i 23.5°, non è mai costante. e soprattutto varia oltre questi termini nell'arco dell'anno, quindi vorrei avere una temperatura standard e allo stesso tempo attenermi alle istruzioni dei chimici, poiché tempo di sperimentare ne ho relativamente poco.

allora ho preso una normale bottiglia da 1,5L e mettendola in frigorifero ho misurato in quanto tempo si raffredda e in quanto tempo torna a temperatura ambiente, a intervalli di mezz'ora, dalla temperatura ambiente di 23° tocca i 20° dopo 1h e i 19° abbondanti dopo 1h30' (dopo 2h, 18°, dopo 9 ore, una notte per intenderci, 11°).
Per il riscaldamento, invece, dagli 11° di frigo ci mette 1h ad arrivare a 19° e 1h30' a salire a 20°. un'altra mezz'ora per i 21°.

dato che:
1 i tempi di sviluppo sono anche entro i 10minuti (uso pellicole hp5+ e trix), dovrei riuscire a fare almeno uno sviluppo per intero (stando nella mezz'ora tra i 19 e i 20°);
2 con uno sbalzo di soli 2,5° di media, arresto e fissaggio e lavaggio finale possono essere fatti nella normale acqua corrente, se ho capito bene leggendo i vari 3d

la domanda è: è meglio miscelare i chimici con l'acqua nelle caraffe graduate, raffreddare il tutto in frigo, attendere il tempo e lavorare in sicurezza, oppure fare al momento la diluizione, quindi acqua a temperatura controllata + chimici a temperatura ambiente?

grazie

Re: Temperatura acqua e acidi

Inviato: 18/09/2015, 19:03
da -Sandro-
Punto primo, per nomenclatura, non sono tutti acidi, quindi è bene eliminare questo termine dal vocabolario. Sono prodotti chimici per fotografia.

Punto secondo: MAI mettere in frigo i prodotti chimici, possono avvenire separazioni indesiderate, precipitazioni e reazioni che modificano irreversibilmente la funzionalità.

Usa le piastre termiche da campeggio e mettile in una vaschetta con acqua del rubinetto, quando la temperatura sarà a 18 gradi immergi i cilindri con i chimici ed aspetta che tutto arrivi a 20 gradi.

Re: Temperatura acqua e chimici

Inviato: 19/09/2015, 0:51
da Gibbs
ok cerco di cambiare il titolo, grazie della precisazione

quindi metto la bacinella a temperatura con dentro i cilindri con i chimici. 1 in questi cilindri la diluizione con l'acqua è già stata fatta o no?
2 la tank viene quindi riempita con i chimici diluiti che sono in temperatura corretta dato il bagno maria.
3 dopo ogni agitazione ripongo la tank nella bacinella a temperatura controllata? così resta immersa nell'acqua che la tiene a 20°.... (quindi l'operazione di controllo temperatura diventa metti-togli-metti-togli di ghiaccio?)

Re: Temperatura acqua e acidi

Inviato: 19/09/2015, 7:28
da -Sandro-
Si esatto. Invece di usare il ghiaccio, che si scioglie rapidamente, meglio usare le mattonelle da campeggio a base di glicole etilenico, hanno molta più inerzia termica e mantengono la temperatura più a lungo. Poi ad operazione terminata le rimetti le congelatore e le trovi pronte per la volta dopo.

Re: Temperatura acqua e chimici + asciugatura

Inviato: 19/09/2015, 10:21
da Gibbs
Si si mi riferivo proprio a quel "ghiaccio" diciamo sintetico.

Grazie, hai risolto il mio dubbio.

Ora avrei una domanda sull'asciugatura (lasciando i negativi a penzoloni nella doccia): può essere utile usare un deumidificatore o può bastare l'aspiraodori del bagno?

Ps: modifico il titolo del 3d

Re: Temperatura acqua e chimici + asciugatura

Inviato: 19/09/2015, 10:49
da chromemax
Meno l'aria si muove è meglio è; quando la pellicola è bagnata diventa appiccicosa e se sopra ci finisce della polvere non la levi più. Armati di pazienza e aspetta e non accendere ventole o aspiratori, anzi se si evita anche di entrare è meglio :)

Re: Temperatura acqua e chimici + asciugatura

Inviato: 19/09/2015, 12:51
da Gibbs
ah wow! io pensavo di togliere la polvere con la depurazione hihihi :P
una volta appese le pellicole e passate con la pinzetta apposita per togliere l'acqua residua, indicativamente quanto tempo può passare?

ps penso a trent parke che nel suo viaggio di due anni per l'australia appendeva i negativi ad asciugare alle fronde degli alberi XD

Re: Temperatura acqua e chimici + asciugatura

Inviato: 19/09/2015, 12:59
da emigrante
Quando ti capiterà di bighellonare per l Australia le qualche anno potrai tranquillamente appendere i negativi all'albero ma parlando di box doccia confermo che è meglio evitare correnti d aria

Ciao Marco

Re: Temperatura acqua e chimici + asciugatura

Inviato: 19/09/2015, 13:01
da emigrante
Ps alla pinza è meglio l imbibente

Re: Temperatura acqua e chimici + asciugatura

Inviato: 19/09/2015, 17:22
da Gibbs
Imbibente tipo il wash bath del mit ars-imago?

Se non faccio confusione i passaggi sono: sviluppo, arresto, fissaggio, lavaggio.
Qui nel lavaggio va l'imbibente, e una volta tolto e risciacquato con acqua corrente non serve detergere la pellicola?