Pagina 1 di 4

Mi farà penare?

Inviato: 17/06/2018, 23:29
da Lollipop
Qualche frames dai rulli napoletani, Capri in particolare. Rullo Rollei Retro 80s @40 iso, sviluppato per quello che, secondo i miei calcoli, dovrebbe essere un N-1 e in conformità al contrasto della scena: d-76 x 8:40’.
Il negativo è uscito molto contrastato e denso però pare che ci sia tutto, senza piallature di piede e spalla. Sole allo zenith ma quello tenevo.
Fotogramma 8: così a naso mi costringerà ad una gradazione di stampa piuttosto bassa, con bruciature sugli occhi. Ce la farò a tirare fuori qualcosa?
Avrei però preferito un contrasto più basso per giocarmela meglio con l’ingranditore..

Re: Mi farà penare?

Inviato: 17/06/2018, 23:56
da ammazzafotoni
Beh, scusami, ti fu consigliata la tmax400, ma per qualche motivo ti sei incaponito con questa pellicola particolare e difficile...

Re: Mi farà penare?

Inviato: 18/06/2018, 0:26
da Silverprint
Direi che ti farà penare... gli hai anche fatto venire i famigerati occhi da panda. 8-x
Occhi da panda, tipico errore di stagione, vuol dire che sono anche sottoesposti, non tanto nell'insieme, ma guardando da vicino.
Alle volte un riflettore qualsiasi, pure un asciugamano bianco, fa miracoli. ;)

Se non erro la Rollei 80 sarebbe l'Agfa Aviphot, pellicola per riprese aeree, dal contrasto alto.
Non so quanta sensibilità effettiva rimanga, né che contrasto locale mantenga, portandola a livelli di contrasto gestibili in stampa con uno sviluppo molto poco energico.

Re: Mi farà penare?

Inviato: 18/06/2018, 0:27
da Lollipop
ammazzafotoni ha scritto:Beh, scusami, ti fu consigliata la tmax400, ma per qualche motivo ti sei incaponito con questa pellicola particolare e difficile...

A parte il fatto che:
A) il suggerimento della tmax l’ho visto solo ora :)
B) la tmax costa tanto e non mi sento adeguato ad essa.
C) per il punto B) non l’ho mai provata
D) la Rollei 80 invece si ma, ahimè, in condizioni diverse
E) mi ero convinto di poterla domare come ho fatto con la Superpan 200 (rulli “partenopei” risultati correttamente contrastati)
F) vedo ora, anche sul negativo, una piallatura di spalla sulla base della colonna a sx :(

In virtù di quanto sopra ora tu mi dirai “beh, allora impiccati” ma... avrò da penare?

PS già risposto @
Avatar utente
Silverprint
:(

Re: Mi farà penare?

Inviato: 18/06/2018, 0:31
da Lollipop
Silverprint ha scritto:Direi che ti farà penare... gli hai anche fatto venire i famigerati occhi da panda. 8-x
Occhi da panda, tipico errore di stagione, vuol dire che sono anche sottoesposti, non tanto nell'insieme, ma guardando da vicino.
Alle volte un riflettore qualsiasi, pure un asciugamano bianco, fa miracoli. ;)

Se non erro la Rollei 80 sarebbe l'Agfa Aviphot, pellicola per riprese aeree, dal contrasto alto.
Non so quanta sensibilità effettiva rimanga, né che contrasto locale mantenga, portandola a livelli di contrasto gestibili in stampa con uno sviluppo molto poco energico.

Dici quindi di andare sul morbidino col d100 diluito standard 1+9 e MGIV? Magari prevelando la carta e riducendo il tempo di esposizione?

Re: Mi farà penare?

Inviato: 18/06/2018, 12:44
da kiodo
Lollipop ha scritto:
Silverprint ha scritto:Direi che ti farà penare... gli hai anche fatto venire i famigerati occhi da panda. 8-x
Occhi da panda, tipico errore di stagione, vuol dire che sono anche sottoesposti, non tanto nell'insieme, ma guardando da vicino.
Alle volte un riflettore qualsiasi, pure un asciugamano bianco, fa miracoli. ;)

Se non erro la Rollei 80 sarebbe l'Agfa Aviphot, pellicola per riprese aeree, dal contrasto alto.
Non so quanta sensibilità effettiva rimanga, né che contrasto locale mantenga, portandola a livelli di contrasto gestibili in stampa con uno sviluppo molto poco energico.

Dici quindi di andare sul morbidino col d100 diluito standard 1+9 e MGIV? Magari prevelando la carta e riducendo il tempo di esposizione?



La prevelatura serve a tirar fuori dettagli nelle zone più chiare, ma tu il problema grosso lo avrai in quelle scure, che sembrano un po' scarse di dettagli (gli "occhi da panda", come dice Silverprint). A vedere i negativi qui sul monitor, direi che sarà dura, ma devi provare!

Re: Mi farà penare?

Inviato: 18/06/2018, 13:44
da durstm850
Io la uso felicemente all'infrarosso, ma nel visibile non sono mai riuscito a domarla. Ho sempre ricevuto contrasti ingestibili.

Re: Mi farà penare?

Inviato: 18/06/2018, 23:47
da Lollipop
kiodo ha scritto:
Lollipop ha scritto:
Silverprint ha scritto:Direi che ti farà penare... gli hai anche fatto venire i famigerati occhi da panda. 8-x
Occhi da panda, tipico errore di stagione, vuol dire che sono anche sottoesposti, non tanto nell'insieme, ma guardando da vicino.
Alle volte un riflettore qualsiasi, pure un asciugamano bianco, fa miracoli. ;)

Se non erro la Rollei 80 sarebbe l'Agfa Aviphot, pellicola per riprese aeree, dal contrasto alto.
Non so quanta sensibilità effettiva rimanga, né che contrasto locale mantenga, portandola a livelli di contrasto gestibili in stampa con uno sviluppo molto poco energico.

Dici quindi di andare sul morbidino col d100 diluito standard 1+9 e MGIV? Magari prevelando la carta e riducendo il tempo di esposizione?



La prevelatura serve a tirar fuori dettagli nelle zone più chiare, ma tu il problema grosso lo avrai in quelle scure, che sembrano un po' scarse di dettagli (gli "occhi da panda", come dice Silverprint). A vedere i negativi qui sul monitor, direi che sarà dura, ma devi provare!

Pensavo proprio di prevelare per avere quanto prima dettaglio sulle alte luci (che sono anche più pelate delle ombre) riducendo l’esposizione generale e recuperare dettaglio anche nelle ombre. Così a naso partirò con un filtro 2. Per qli occhi, non vedo alternative alla mascheratura localizzata.

Re: Mi farà penare?

Inviato: 18/06/2018, 23:53
da Lollipop
durstm850 ha scritto:Io la uso felicemente all'infrarosso, ma nel visibile non sono mai riuscito a domarla. Ho sempre ricevuto contrasti ingestibili.

Visto questo sviluppo per gli altri mi sono adeguato, riducendo ulteriormente il contrasto. Rimane comunque una pellicola dura in queste condizioni di luce. Era un poco quel che temevo ma l’ho usata il passato per la duplicazione digitale, e tutti i riferimenti sono saltati con la stampa analogica, e recentemente per quest’ultima ma con condizioni diverse.
In vacanza ho usato anche la Superpan 200, che risponde meglio alla gestione del contrasto.

Re: Mi farà penare?

Inviato: 20/06/2018, 8:58
da Lollipop
Ma non è il fotogramma giusto per tentare lo split grade, gestendo i due estremi di contrasto, molto estremi, separatamente?