Kentmere e Rodinal

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
roberto_wue
fotografo
Messaggi: 40
Iscritto il: 12/12/2017, 11:53
Reputation:

Kentmere e Rodinal

Messaggioda roberto_wue » 22/01/2019, 17:57

Buonasera a tutti,

dopo un annetto di "sperimentare" un po´ disorganizzato vorrei provare von una pellicola a fare le prove di esposizione che sono stato tanto discusse nell´altro thread.

Pellicole scelte sono
- Ilford Panf+ esposta a 25 ASA. La uso da un po´ cosí, ho fatto spesso braketing e ora é venuto il momento di provare fino in fondo.
- Ilford HP+ al solito esposta a 250 ASA, stessa situazione di sopra.

Per curiosità vorrei provare a fare le stesse prove con le Kentmere, purtroppo non trovo su nessuna scheda tecnica un punto di partenza per quanto riguarda i tempi di sviluppo. Qualcuno ha esperienze in merito? Non voglio la soluzione, solamente un tempo indicativo da dove iniziare...

Roberto



Advertisement
Avatar utente
herma
guru
Messaggi: 398
Iscritto il: 16/10/2016, 22:11
Reputation:

Re: Kentmere e Rodinal

Messaggioda herma » 22/01/2019, 18:20

roberto_wue ha scritto:Buonasera a tutti,

dopo un annetto di "sperimentare" un po´ disorganizzato vorrei provare von una pellicola a fare le prove di esposizione che sono stato tanto discusse nell´altro thread.

Pellicole scelte sono
- Ilford Panf+ esposta a 25 ASA. La uso da un po´ cosí, ho fatto spesso braketing e ora é venuto il momento di provare fino in fondo.
- Ilford HP+ al solito esposta a 250 ASA, stessa situazione di sopra.

Per curiosità vorrei provare a fare le stesse prove con le Kentmere, purtroppo non trovo su nessuna scheda tecnica un punto di partenza per quanto riguarda i tempi di sviluppo. Qualcuno ha esperienze in merito? Non voglio la soluzione, solamente un tempo indicativo da dove iniziare...

Roberto

io per la Kentmere 400, l'unica che ho usato a volte, partirei 1+25 per 7' 30" oppure 1+50 per 20'
Poi altri ti diranno la loro opinione ...



Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8817
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Kentmere e Rodinal

Messaggioda chromemax » 22/01/2019, 19:56

Io prenderei come riferimento fp4 e hp5



Avatar utente
lamanorbu
fotografo
Messaggi: 57
Iscritto il: 31/10/2017, 15:41
Reputation:
Località: Brescia

Re: Kentmere e Rodinal

Messaggioda lamanorbu » 23/01/2019, 15:52

Io quest'estate ho usato un po' di Kentmere 100 esposta a 50 in montagna (scene ad alto contrasto) e trovo che in Rodinal 1+50 il tempo ideale sia sui 6:30 - 7 minuti. Per scene a contrasto meno marcato a naso io partirei da 7:30 - 8 minuti (sempre esponendo a 50).



Advertisement
Avatar utente
roberto_wue
fotografo
Messaggi: 40
Iscritto il: 12/12/2017, 11:53
Reputation:

Re: Kentmere e Rodinal

Messaggioda roberto_wue » 24/01/2019, 12:45

Grazie a tutti.
Prendero come riferimento fp4 e hp5 e vediamo che esce.



Avatar utente
herma
guru
Messaggi: 398
Iscritto il: 16/10/2016, 22:11
Reputation:

Re: Kentmere e Rodinal

Messaggioda herma » 24/01/2019, 14:49

roberto_wue ha scritto:Grazie a tutti.
Prendero come riferimento fp4 e hp5 e vediamo che esce.

Facci sapere com'è andata



Avatar utente
biberon
fotografo
Messaggi: 48
Iscritto il: 06/12/2018, 17:14
Reputation:

Re: Kentmere e Rodinal

Messaggioda biberon » 25/01/2019, 1:05

Esposta a 400 da 7.30 in diluizione 1+25 con rodinal...ne ho sviluppata una di un amico,ma non l'ho messa sotto l'ingranditore...vedremo!



Avatar utente
negativo
esperto
Messaggi: 158
Iscritto il: 10/03/2017, 1:35
Reputation:

Re: Kentmere e Rodinal

Messaggioda negativo » 13/04/2019, 15:30

Riprendo questo post in quanto sto provando per la prima volta la Kentmere 100. Ho sviluppato un primo rullino esposto ad 80 asa in pyrocat HD 2+2+500 semistand per 45' a 20°. Il risultato non è male, nel senso che la grana è decisamente fine ma lo trovo un poco carente nelle ombre. Di solito uso FP4+ esponendola a 100 ASA e mi trovo bene sotto tutti gli aspetti, sia con lo sviluppo sopracitato che con il D.76d ma sinceramente parlando della Kentmere mi "rompe" un poco esporre una 100 asa a 50. Detto ciò in questo momento la sto sviluppando con uno sviluppo diciamo così esotico, ovvero l'Agfa Ansco 17 che è una variante del D.76 ( o il D.76 è una sua variante) che dovrebbe ( si dice...) sfruttarne un poco di più la sensibilità di 1/3, che non è gran cosa, ma forse un poco aiuta. Appena so i risultati vi faccio sapere.



Avatar utente
mska59
appassionato
Messaggi: 18
Iscritto il: 28/11/2018, 14:56
Reputation:

Re: Kentmere e Rodinal

Messaggioda mska59 » 15/04/2019, 18:53

Ho sviluppato una 100 con rodinal 1+50 per 15 minuti non mi sembra sia andata male. Ho seguito le indicazioni di digitaltruth.


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk



Avatar utente
negativo
esperto
Messaggi: 158
Iscritto il: 10/03/2017, 1:35
Reputation:

Re: Kentmere e Rodinal

Messaggioda negativo » 15/04/2019, 21:27

Dunque, ho provato a sviluppare uno spezzone di Kentemere 100 esposta a 100 ASA in Ansco 17 non diluito per 10'30'' a 20° . Devo dire che il risultato lo trovo buono, nel senso che le ombre hanno acquisito qualche dettaglio in più. Ho stampato un18x24 ( ingranditore a luce diffusa) e la grana assomiglia alla vecchia Hp4 ( un paragone per chi avesse avuto modo di usarla in tempi remoti). Le alte luci risultano un poco sovraccariche quindi ridurrò il tempo portandolo a 9' 30''. Al prossimo aggiornamento.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti