Pagina 1 di 3

risoluzione della carta

Inviato: 02/03/2015, 15:54
da gobbo
ho cercato ma trovato poco!....che risoluzione ha una carta fotografica? politenata o baritata cambia? c'è qualche test?
grazie! ;)

Re: risoluzione della carta

Inviato: 02/03/2015, 15:56
da Aleksej6
Concetto un po' borghese....

Re: risoluzione della carta

Inviato: 02/03/2015, 16:16
da chromemax
E' bassa rispetto a quella della pellicola ma in ogni caso superiore di tanto al limite di visione umano, se le immagini non sono nitide non è colpa della carta da stampa :D

Re: risoluzione della carta

Inviato: 02/03/2015, 17:13
da gobbo
Aleksej6 ha scritto:Concetto un po' borghese....

In che senso?

Re: risoluzione della carta

Inviato: 02/03/2015, 17:45
da Aleksej6
gobbo ha scritto:
Aleksej6 ha scritto:Concetto un po' borghese....

In che senso?


Mi riferivo a questa discussione che abbiamo fatto poco fa:
post107803.html?hilit=concetto%20borghese#p107803

Re: risoluzione della carta

Inviato: 02/03/2015, 19:23
da gobbo
interessante...non lo avevo letto! ;)
la mia è inizialmente una curiosità, poi anche per fare alcuni ragionamenti su ottiche da stampa e carte da sviluppare in positivo! ;)
non esistono dati forniti dalle case?

Re: risoluzione della carta

Inviato: 02/03/2015, 23:40
da chromemax
Vado molto a memoria, roba letta molto tempo fa, qualcuno fece dei test e tutte le carte avevano una risoluzione più che abbondante rispetto al limite di visione dell'occhio umano; la carta più "definita" mi sembra fosse la Kodabrome II RC, con un valore superiore alle 100 linee/mm, ma prendi quello che ti dico molto con le pinze.
Secondo quanto ha scritto Ctein dati statistici indicano che è percepita come nitida una stampa 20x25 che presenti una definizione tra 5 e 8 linee/mm alla normale distanza di visione ma questo dato è molto variabile e cambia, oltre che dall'osservatore, anche dalle condizioni di visione, dalle condizioni di ripresa oltre che dalla superficie della carta. Sempre Ctein dice che alla distanza di 50 cm un occhio con un'eccellente visus è in grado di risolvere al massimo 10 linee/mm. Inoltre dato che l'occhio umano è molto più sensibile all'acutanza che alla risolvenza, dettagli molto contrastati con definizione anche maggiore delle 10 linee/mm vengono ancora percepiti dal sistema di visione, quindi come limite massimo teorico Ctein suggerisce come definizione "perfetta" 30 linee/mm
(cfr Ctein "Post Exposure" II edizione, btw adesso rilasciato gratuitamente in rete).

Prendendo per buoni questi dati significa che una stampa che ha 10 linee/mm è nitida ma una con 30 linee/mm viene percepita come più nitida.
Ora se non ho sbagliato i conti (vi prego di controllare, ho sonno) 30 linee/mm in stampa sono veramente tante; una stampa 20x25 da 35mm prevede una risoluzione sul negativo di oltre 200 linee/mm, valore irraggiungibile dalle normali pellicole e, credo, da tutti gli obbiettivi di questo formato. Sempre sulla stampa 20x25 il MF arriva un pelo sotto le 30 linee/mm, mentre il GF ci arriva abbastanza comodamente.

Comunque se fai una ricerca su internet si dovrebbe trovare qualcosa, l'argomento era molto dibattuto lustri fa.

Re: risoluzione della carta

Inviato: 02/03/2015, 23:54
da impressionando
Lustri fa era pure dibattuta la faccenda della densità massima della carta..... c'erano pure ricette volte al raggiungimento forzoso di questa Dmax con aggiunta di robi caustici. Comunque facendo prove vere di stampa e non semplici prove di annerimento risultava facile capire che inseguire questa fantomatica Dmax era alquanto aleatorio e soprattutto forviante e costringeva a stampare in primis la dmax.

Re: risoluzione della carta

Inviato: 02/03/2015, 23:57
da impressionando
Per quanto riguarda la definizione della carta c'erano pure esoterici "consigli" che andavano dal foglio nero sotto la carta al cercare l'effetto bordo nella carta.

Re: risoluzione della carta

Inviato: 03/03/2015, 0:15
da chromemax
Ho editato il post sopra