Pagina 1 di 3

Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 13:06
da leo22
Buongiorno a tutti, da novellino mi trovo costretto a chiedervi lumi su un argomento già ampiamente trattato. Premetto che ho cercato un po' sul forum trovando però risposte contrastanti.

Dopo aver provato varie pellicole ho deciso che per il momento continuerò a usare queste: fomapan 200 (da esporre a 100), ilford hp5, e qualche tri-x e fp4 che mi rimangono. Valutavo inoltre una pellicola a grana fine, quindi o delta o tmax per quei pochi ritratti che faccio, dove preferisco avere una grana contenuta.
Sono alla ricerca di un rivelatore in liquido che mi permetta di avere dei buoni risultati con tutte queste, e che al tempo stesso funzioni bene per tirare la hp5. La scelta deve ricadere su uno, o al limite due rivelatori (non di più perchè rischierei di doverli buttare per il troppo tempo) liquidi.
Fin'ora ho sviluppato la fp4 col rodinal, e ne sono abbastanza soddisfatto, ma questo non sembrerebbe adatto ai tiraggi.
Leggendo ho visto che il migliore per i tiraggi sarebbe il microphen, c'è un'alternativa in liquido? L'ars imago FD?
So che questo genere di cose si comprendono meglio dopo un po' di esperienza, però vorrei avere una base da cui partire.

Concludo dicendo che questi negativi andranno stampati con testa a condensatori e su carta rc.

Grazie :)

Re: Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 13:20
da bolchi
l'Ars imag FD ha le caratteristiche che cerchi, tranne la foma, l'ho usato su tutte le pellicole che citi e anche di piu', dalla panf alla tmax 3200

Re: Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 14:00
da Merambolin
L'Ars Imago FD non è consigliato con pellicole dai 100 iso in giù. Ciò non significa che ti darà sicuramente problemi con queste, ma è molto più probabile che lo faccia rispetto ad altri.
Ho usato tantissimo l'hydrofen bellini (che è praticamente il suo gemello identico) ed è molto pratico ma tende a bucare un po le alte luci.

Se devi fare tiraggi spinti il Microphen è forse quello più adatto per questo tipo di negativi che necessitano di cure particolari (ilford stessa lo raccomanda tra tutti i suoi prodotti).

Ciò non toglie che puoi tirare una pellicola con parecchi tipi di rivelatore. Potresti usare l'Xtol o suoi cloni e c'è anche chi lo fa con D76-ID11 ma ovviamente bisogna vedere che tipo di risultati ottieni.

Inviato dal mio CPH2145 utilizzando Tapatalk


Re: Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 14:04
da bolchi
Merambolin ha scritto:
22/06/2022, 14:00
L'Ars Imago FD non è consigliato con pellicole dai 100 iso in giù. Ciò non significa che ti darà sicuramente problemi con queste, ma è molto più probabile che lo faccia rispetto ad altri.
posso chiederti qualche info in piu su questa cosa? perche' si leggono cose discordanti a proposito. avevo gia chiesto qui sul forum ma senza ottenere risposta

Re: Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 14:15
da zone-seven
FD/HYdrofen tendono a menare forte sulle luci come giustamente face notare Merambolin, e per mia "esperienza" hai voglia a togliere tempo di sviluppo.
Belli e buoni quanto si vuole ma li ho accantonati.
Se vuoi tirare, che comunque è male, allora microphen senza ombra di dubbio. Oppure resta su id11/d76 che vai a colpo sicuro su tutte le pellicole.
Poi ... come diceva sempre un mio caro ... fa come te pare. ;)

Re: Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 14:31
da leo22
Grazie per le risposte

Il problema è che nell'attuale camera oscura non riesco a raggiungere i 40-50° necessari a preparare gli sviluppi in polvere, mentre la temperatura necessaria a sviluppo e stampa la raggiungo e la mantengo senza problemi. Non credo che il microphen si possa preparare a altre temperature...
Il rodinal lo volevo mantenere per la fp4 e la foma, eventualmente potrei usare la delta 3200 al posto dei tiraggi se non trovo alternative.
Rimangono gli interrogativi per le altre pellicole.

Re: Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 14:44
da herma
leo22 ha scritto:
22/06/2022, 14:31
Grazie per le risposte

Il problema è che nell'attuale camera oscura non riesco a raggiungere i 40-50° necessari a preparare gli sviluppi in polvere …
…. un fornellino elettrico? un microonde?

ps sembra di capire che tu voglia portare tutta la camera oscura a 40-50'

Re: Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 14:46
da Experience
Ciao,
Per preparare gli sviluppi stock ti basta scaldare l’acqua in una pentola e poi mixi.

In ogni modo mio consiglio di coppia è TMax pellicola - TMax sviluppo.

Re: Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 14:52
da Merambolin
Anche la delta 3200 richiederebbe l'uso di un rivelatore adatto al tiraggio dato che, lo dice ilford sul suo bugiardino, è in realtà una 1000 iso. Sicuramente è meglio scattare quella a sensibilità più alte rispetto ad altre pellicole ( a meno che non sia una questione di necessità o che si ricerchi un qualche effetto particolare).

Come mai hai problemi a portare l'acqua ad alte temperature?
I chimici in polvere possono essere preparati in altri luoghi ( io lo faccio sul tavolo della cucina e poi pulisco per bene), e poi portat
i fatti in C.O (contando che spesso e volentieri viene consigliato di farli riposare 12/24 ore prima dell'uso). Potresti anche far bollire l'acqua e poi trasportarla fino a dove li prepari di solito con un contenitore o una bottiglia per miscelarla con l'acqua che hai lì anche se mi rendo conto che così è un po più macchinoso.

Altra alternativa ancora è quella di provare l'Xtol o suoi cloni tipo Excel della foma o XT-3 della adox ( quest'ultimo lo sto provando in questi giorni e te lo consiglio, meno polvere in giro e quel maledetto fenidone si scioglie anche prima) che si sciolgono a temperature tra i 20° e i 30° che forse sono più abbordabili.

N.B
I cloni te li ho consigliati perché l'Xtol originale si trova solo in buste per prepare 5 litri, che a meno che tu non utilizzi una mega tank e sviluppi come un laboratorio, di sicuro ti rimarrà oltre la scadenza.

EDIT: ho letto ora gli altri commenti, effettivamente un fornellino anche da campeggio di quelli con la bomboletta sotto sarebbe più che sufficiente!

Inviato dal mio CPH2145 utilizzando Tapatalk



Re: Accoppiata pellicola-sviluppo

Inviato: 22/06/2022, 15:05
da leo22
herma ha scritto:
22/06/2022, 14:44
ps sembra di capire che tu voglia portare tutta la camera oscura a 40-50'
Ovviamente mi sono espresso male
Merambolin ha scritto:
22/06/2022, 14:52
Anche la delta 3200 richiederebbe l'uso di un rivelatore adatto al tiraggio dato che, lo dice ilford sul suo bugiardino, è in realtà una 1000 iso. Sicuramente è meglio scattare quella a sensibilità più alte rispetto ad altre pellicole ( a meno che non sia una questione di necessità o che si ricerchi un qualche effetto particolare).
Diciamo che è principalmente per necessita, anche se la delta la userei poco rispetto alle altre pellicole
Merambolin ha scritto:
22/06/2022, 14:52
Come mai hai problemi a portare l'acqua ad alte temperature?
I chimici in polvere possono essere preparati in altri luoghi ( io lo faccio sul tavolo della cucina e poi pulisco per bene), e poi portat
i fatti in C.O (contando che spesso e volentieri viene consigliato di farli riposare 12/24 ore prima dell'uso). Potresti anche far bollire l'acqua e poi trasportarla fino a dove li prepari di solito con un contenitore o una bottiglia per miscelarla con l'acqua che hai lì anche se mi rendo conto che così è un po più macchinoso.
Il problema è che la camera oscura si trova in uno studio distante da casa mia, dove arriva solo acqua fredda. In inverno la temperatura non scende più di tanto e si mantiene sempre intorno ai 20°, ma la massimo sono riuscito a farla arrivare a 30°. Prepararli a casa e trasportali è fuori discussione, già attrezzarmi con un fornelletto sarebbe più fattibile, ma preferirei altre soluzioni.
Merambolin ha scritto:
22/06/2022, 14:52
Altra alternativa ancora è quella di provare l'Xtol o suoi cloni tipo Excel della foma o XT-3 della adox ( quest'ultimo lo sto provando in questi giorni e te lo consiglio, meno polvere in giro e quel maledetto fenidone si scioglie anche prima) che si sciolgono a temperature tra i 20° e i 30° che forse sono più abbordabili.
Se si possono preparare anche a 20° e vanno bene per le pellicole che uso sarebbero perfetti.