Pagina 1 di 1

Sviluppo Cangerogeno

Inviato: 11/03/2013, 17:54
da kine96
Ciao a tutti,

Leggendo la scheda del Microphen della Ilford ho letto che può avere effetti cancerogeni. 8-x
Sto riprendeno adesso a svilupare dopo quasi vent'anni e non mi sembra di ricordare che ci fossero tali avvertenze nelle istruzioni di quel tempo.
Voi come vi tutelate nel maneggiarlo ?
Spero di aver postato nella giusta sezione.

A presto
Emanuele

Re: Sviluppo Cangerogeno

Inviato: 11/03/2013, 17:57
da Nadir.76
Vent'anni fa non c'era scritto niente nemmeno sui pacchetti di sigarette ... ;) Secondo me basta usare la giusta prudenza (non farci il pagno e/o berlo il microphen) e non dovresti avere problemi ...

Nadir :D

Re: Sviluppo Cangerogeno

Inviato: 11/03/2013, 17:58
da -Sandro-
Una lunga esposizione costante e quotidiana, a tutti gli ingredienti contenuti negli sviluppi POTREBBE avere effetti cancerogeni.
In realtà rischi molto, ma molto di più a respirare l'aria in città satura di scarico dei suv oppure il fumo passivo delle sigarette.

Quando prepari la busta trattieni il respiro mentre la versi in acqua e fine del discorso.

Re: Sviluppo Cangerogeno

Inviato: 11/03/2013, 18:02
da kine96
Cappero !
C'ho condito la pasta a pranzo ! =))
A parte gli scherzi volevo sapere se indossate una mascherina quando li preparate.

Grazie mille a tutti.
Ciao
Emanuele

Re: Sviluppo Cangerogeno

Inviato: 11/03/2013, 18:06
da Nadir.76
La mascherina (e pure i guanti, e pure gli occhiali trasparenti tipo CSI) li metto se uso cose notoriamente velenose e cancerogene (tipo il rapid selenium toner), viceversa quando preparo i liquidi dalle polveri utilizzo solo guanti in lattice (quelli di chirurgo, per intenderci).

Nadir

Re: Sviluppo Cangerogeno

Inviato: 11/03/2013, 18:20
da chromemax
Quando prepari la busta trattieni il respiro mentre la versi in acqua e fine del discorso.

In alternativa si può versare il contenuto delle buste tendole appena immerse nell'acqua in modo da non sollevare la polvere in aria e respirarsela.
Comunque puoi stare relativamente tranquillo con gli sviluppi, almeno quelli "normali", se usati con buon senso e attenzione, poi in parte dipende anche dalla percezione collettiva, è già da un po' che la OMS ha indicato le lampade abbronzanti UV come cangerogene di categoria 1 (la stessa dell'amianto) ma non mi pare che in giro ci sia grande preoccupazione, come invece dovrebbe esserci.