Pagina 1 di 1

Sensibilità effettiva VS Indice di Esposizione

Inviato: 30/12/2013, 8:27
da guido
Salve a tutti!
Vorrei porre ai più esperti una domanda: come é possibile determinare la sensibilità effettiva delle pellicole BN più diffuse oggi in commercio? Da quello che ho inteso in alcuni casi c'é corrispondenza con quanto dichiarato, in altri invece l'I.E. pare superiore alla sensibilità effettiva.
Esiste della documentazione specifica e consultabile a riguardo, almeno da cui partire?
Oppure un metodo scientifico per determinare questi dati (possibilmente senza spendere un capitale in apparecchiature di misurazione)?

Grazie :)


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Re: Sensibilità effettiva VS Indice di Esposizione

Inviato: 30/12/2013, 8:49
da guido
Ah, vorrei specificare che sto già leggendo (e rileggendo) altri thread sull'argomento, così come sto lavorando sugli ottimi appunti di Sensitometria presenti qui sul forum...


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Re: Sensibilità effettiva VS Indice di Esposizione

Inviato: 30/12/2013, 9:03
da Pacher
Ciao Guido ci sarebbe questo da leggere mi sembra Silverprint ce l'avesse anche in Pdf
rivelatore-tri-x-400-lezioni-di-fotografia-t3018.html

E questo e un topic che aprii io per trovare la S.E. della hp5
hp5-test-s-e-e-i-e-t5134.html?hilit=test%20hp5

Buona lettura
Ciao

Re: Sensibilità effettiva VS Indice di Esposizione

Inviato: 30/12/2013, 10:52
da Silverprint
guido ha scritto:... sto già leggendo (e rileggendo) altri thread sull'argomento, così come sto lavorando sugli ottimi appunti di Sensitometria presenti qui sul forum...

E allora presto troverai la risposta! :)

La sensibilità effettiva può essere relativa alle condizioni d'uso (è quel che conta) o assoluta (secondo norma iso). Per determinare la sensibilità effettiva nelle proprie condizioni d'uso non servono attrezzature particolari, basta quel che si usa per stampare: ingranditore e carta.

Le sensibilità effettiva d'uso è definita come il numero iso necessario affinché in corrispondenza di una sottoesposizione di 4 stop si verifichi sul negativo il primo annerimento significativo. Il primo annerimento significativo è la densità più bassa che la carta da stampa riesce a leggere. Naturalmente a seconda dei materiali e delle condizioni d'uso (taratura dell'esposimetro usato, tipo di carta, contrasto, etc) si presentano delle variazioni di S.E. Queste variazioni comunque, al netto della taratura dell'esposimetro, sono contenute.

Re: Sensibilità effettiva VS Indice di Esposizione

Inviato: 31/12/2013, 8:47
da guido
@
Avatar utente
Silverprint
hai davvero il PDF degli interventi che hai fatto nella discussione sulla triX ("lezioni di fotografia")?
...se potessi passare da Siena...


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

Re: Sensibilità effettiva VS Indice di Esposizione

Inviato: 31/12/2013, 17:16
da Pacher
Guido non so se l'hai visto ma c'è anche questo penso sia sempre tratto dal solito post
http://blog.analogica.it/analogica-it/2 ... nsitomero/

Re: Sensibilità effettiva VS Indice di Esposizione

Inviato: 03/01/2014, 15:36
da guido
@
Avatar utente
Pacher
grazie mille! Sto studiando un po'alla volta tutto il materiale :)


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk