Come rendo compensatore l'HC110?

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda Federico Pari » 13/07/2018, 14:11

Buongiorno a tutti,

come da oggetto avrei bisogno di rendere un po' compensatore l'HC110 per svilupparci una tmax100 ( ancora da esporre ).

Per ora l'ho usato solo in diluizione B, con la quale non compensa, della quale pero' ho qualche tempo di riferimento, avendo gia' fatto qualche scatto test appunto con la tmax100.

Usando una diluizione E otterrei un medio effetto compensatore? Sapendo poi che i tempi con l'HC110 sono abbastanza proporzionali alla diluizione, potrei usare i tempi che gia' ho e rapportarli alla dil. E?



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda Silverprint » 13/07/2018, 15:52

Si... Però come base di partenza.
In ogni caso se ti serve compensare meglio un rivelatore compensatore di un energico molto diluito.

Inviato dal mio A0001 utilizzando Tapatalk


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Re: Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda Federico Pari » 14/07/2018, 2:31

Silverprint ha scritto:Si... Però come base di partenza.
In ogni caso se ti serve compensare meglio un rivelatore compensatore di un energico molto diluito.

Inviato dal mio A0001 utilizzando Tapatalk


Grazie della risposta :)

Immagino quindi che col rodinal la faccenda sia la stessa (per il momento mi trovo questi due sviluppi in casa col rodinal ancora chiuso) e che usando un solo rivelatore questo sia uno dei compromessi con cui avere a che fare.

Volevo provare qualche foto notturna seguendo il tuo tutorial...rischio il disastro? :D



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11277
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda Silverprint » 14/07/2018, 8:49

Federico Pari ha scritto:Volevo provare qualche foto notturna seguendo il tuo tutorial...rischio il disastro? :D


Sì. :)

Rischi di avere o le parti chiare troppo dense o i toni medi troppo piatti, se sviluppi così poco da tenerle a bada.
Nel primo caso poi devi fare le acrobazie facendo una miriade di bruciature, nel secondo o ti accontenti di una cosa piatta con le luci ok, oppure alzi il contrasto e poi ti rimetti a fare le acrobazie...

Fosse stato un paesaggio dal contrasto alto con dei bei nuvoloni da rendere al meglio ti avrei suggerito l'opposto. :)

Il notturno, per via delle caratteristiche dell'illuminazione è un caso in cui la compensazione chimica funziona molto meglio. Rivediti la parte centrale del video col discorso teorico.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Re: Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda Federico Pari » 14/07/2018, 9:53

Silverprint ha scritto:
Federico Pari ha scritto:Volevo provare qualche foto notturna seguendo il tuo tutorial...rischio il disastro? :D


Sì. :)

Rischi di avere o le parti chiare troppo dense o i toni medi troppo piatti, se sviluppi così poco da tenerle a bada.
Nel primo caso poi devi fare le acrobazie facendo una miriade di bruciature, nel secondo o ti accontenti di una cosa piatta con le luci ok, oppure alzi il contrasto e poi ti rimetti a fare le acrobazie...

Fosse stato un paesaggio dal contrasto alto con dei bei nuvoloni da rendere al meglio ti avrei suggerito l'opposto. :)

Il notturno, per via delle caratteristiche dell'illuminazione è un caso in cui la compensazione chimica funziona molto meglio. Rivediti la parte centrale del video col discorso teorico.


Ormai lo conosco a memoria il video :D , anche se la parte che mi piace di piu' e' quando dici che Bologna assume un aspetto metafisico di notte. Comunque il discorso e' chiaro; diciamo che avevo immaginato che avendo tu usato il D76 1+1 la compensazione fosse "non eccessiva e riproducibile anche con un concentrato diluito" :)



Avatar utente
Ri.Co.
guru
Messaggi: 720
Iscritto il: 06/09/2015, 23:36
Reputation:

Re: Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda Ri.Co. » 14/07/2018, 14:45

Ti dico una cosa che però ti invito a verificare, basata unicamente su una mia ripetuta esperienza diretta:
Ho usato a lungo hc110 in dil E riscontrando una sostanziale linearità tra tempi e risultati con la dil B. Ti dirò anche che ( se Andrea non mi ammazza ..) che ho pure fatto un po’ di notturni con risultati molto buoni, pur non avendo al tempo ancora ben affinato i tempi di sviluppo. Dopo aver usato un po’ di D76 in 1+1 ho provato ad allinearmi seguendo gli IC di kodak con HC110 in diluizione H (1+63) .
Devo dire che in questo caso dopo un po’ di sviluppi non ho riscontrato la stessa linearità di passaggio che notavo tra dil B ed E. Applicando la stessa equazione per rapportare i tempi con il cambio di diluizione il risultato con la H è stato paragonabile per le ombre ma meno energico per le luci, di quanto non lo so, ma vedendo i negativi e le stampe l’annerimento nelle alte puci è stato meno efficace in modo visibile.
Tutto ciò pe rdire che forse hc110 potresti tentarlo, provando prima, in dil H se devi fare dei notturni e non hai uno sviluppo compensatore.
Ps con d76 1+1 sicuramente ti troveresti meglio



Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Re: Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda Federico Pari » 14/07/2018, 19:45

Ri.Co. ha scritto:Ti dico una cosa che però ti invito a verificare, basata unicamente su una mia ripetuta esperienza diretta:
Ho usato a lungo hc110 in dil E riscontrando una sostanziale linearità tra tempi e risultati con la dil B. Ti dirò anche che ( se Andrea non mi ammazza ..) che ho pure fatto un po’ di notturni con risultati molto buoni, pur non avendo al tempo ancora ben affinato i tempi di sviluppo. Dopo aver usato un po’ di D76 in 1+1 ho provato ad allinearmi seguendo gli IC di kodak con HC110 in diluizione H (1+63) .
Devo dire che in questo caso dopo un po’ di sviluppi non ho riscontrato la stessa linearità di passaggio che notavo tra dil B ed E. Applicando la stessa equazione per rapportare i tempi con il cambio di diluizione il risultato con la H è stato paragonabile per le ombre ma meno energico per le luci, di quanto non lo so, ma vedendo i negativi e le stampe l’annerimento nelle alte puci è stato meno efficace in modo visibile.
Tutto ciò pe rdire che forse hc110 potresti tentarlo, provando prima, in dil H se devi fare dei notturni e non hai uno sviluppo compensatore.
Ps con d76 1+1 sicuramente ti troveresti meglio


Alla fine la scelta probabilmente dipende anche dal risultato finale che si vuole in stampa. Quella resa metafisica di cui Andrea parla nel tutorial non so quanto sia ottenibile con l'hc, probabilmente verrebbe tutto "piu' separato/contrastato" (passatemi il termine). Certo, alla fine una prova la si puo' fare in ogni caso :)



Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Re: Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda Federico Pari » 16/07/2018, 20:07

Dunque ho deciso, per mere questioni attuali e pratiche faro' cosi': siccome di rullini di tmax100 ne ho solo uno e ho gia' dei tempi di base con l'hc110, provo a fare questo esperimento: mi vado a cercare dei bei paesaggi ad alto contrasto con dei bei nuvoloni e faccio qualche notturno seguendo il tutorial di Andrea. Poi sviluppo in hc110 diluito e vedo cosa succede in entrambi i casi, in sostanza sapendolo gia' perche' Andrea l'ha gia' detto :D
Visto che non riuscirei a indovinare un buon tempo col d76 per quel solo rullino, tanto vale provarlo appunto con l'hc in versione compensatore e confrontare i risultati con quella che sara' la seconda fase: d76, tmax100, esperimento con 3 sviluppi per trovare i tempi e a seguire fotografie notturne.



Avatar utente
Federico Pari
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 05/09/2017, 15:36
Reputation:

Re: Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda Federico Pari » 30/07/2018, 13:50

Giusto cosi' per informazione e integrazione: ho deciso di sviluppare con D76 e non con hc110 in versione compensatore :D

Nel rullino ci sono un paio di immagini che non mi dispiacciono e non vorrei sacrificarle con uno sviluppo sbagliato. Certo, ora dovro' indovinare il tempo ma magari con un po' di fortuna e facendo due conti della serva ci riesco #-o



Avatar utente
DavideG(83)
esperto
Messaggi: 178
Iscritto il: 13/10/2011, 8:20
Reputation:
Località: Bologna

Re: Come rendo compensatore l'HC110?

Messaggioda DavideG(83) » 31/07/2018, 14:37

Puoi anche fare un rullo o più nelle medesime condizioni di contrasto e provare tempi e diluizioni.





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti