Facciamo il caso che voglia stampare

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 419
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda Alessandro_Roma » 13/10/2018, 17:39

A valle del bello scambio avuto su un altro topic, partendo dalla situazione attuale di una casa che non ha poi tutto questo spazio, vorrei capire a cosa vado in contro se volessi provare a stampare in casa.
Mio padre usava ai suoi tempi in ingranditore, in teoria quindi potrebbe anche ancora funzionare, ma spesa a parte, mi fate capire quanto ci vuole in tempo a stampare una foto?
Per capirci, in un'ora quante riesci, MEDIAMENTE ovviamente, a farne? Una, dieci, cento? Sicuramente la risposta è dipende e ci sono mille mila fattori, ma si riesce a dare una stima? È un processo che dura un'ora a foto? 15 minuti? Mezz'ora?
Altra cosa, i chimici, in uno scenario di un uso sporadico, si possono riusare? Mi piacerebbe cioè avere un minimo di contesto per capire se è una cosa fattibile o no, a prescindere dalla bravura o dalla tecnica, ma sulla base delle sue caratteristiche intrinseche
Grazie mille in anticipo a tutti

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Advertisement
Avatar utente
emag
esperto
Messaggi: 234
Iscritto il: 15/12/2017, 21:10
Reputation:
Località: Busto Arsizio

Re: Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda emag » 13/10/2018, 17:58

secondo me l'hai detto, dipende. io sono un principiante senza capacità e se mi metto a stampare, a parte il tempo necessario per mettere e poi togliere l'attrezzatura (che non posso lasciar montata perennemente), per stampare una foto ci metto tipo 10-15 minuti, tra fare il provino e appendere ad asciugare. è però un lavoro senza pretese, senza manipolazioni ecc, senza cura maniacale. quello che mi piacerebbe fare per semplificare la stampa, è esporre più pose possibili allo stesso modo, così trovato il modo per stamparne una, magari riesco anche a stampare le altre velocemente. uno bravo magari può impiegare anche un'ora per stampare una foto cazzuta, oppure cinque minuti per una semplicissima.. bho? io faccio delle sessioni sporadiche e i chimici cerco di farli freschi ogni volta (sicuramente sviluppo e stop, col fix invece tendo ad avere un po il braccino!), zero patemi sulla conservazione e vivo felice :)
Ultima modifica di emag il 13/10/2018, 18:01, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
kiodo
guru
Messaggi: 491
Iscritto il: 21/09/2016, 17:07
Reputation:
Località: Bologna

Re: Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda kiodo » 13/10/2018, 18:01

Dipende da alcune cose, innanzitutto da che livello di qualità vuoi raggiungere, e da quanta esperienza hai. A volte ho ristampato la stessa foto per decine di volte, anche senza mai arrivare esattamente al risultato che volevo. Un altro fattore determinante è la qualità dei negativi: quando riuscirai ad ottenere negativi ottimali, la stampa richiederà solo il tempo per interpretare l'immagine ; con negativi più scarsi, il grosso del tempo se ne andrà in più o meno frustranti tentativi di salti mortali per salvare il salvabile.
Ma se parti per l'avventura con propositi di efficienza (in termini di stampe all'ora) credo che sarai deluso. L'approccio più soddisfacente è, in un primo tempo, quello dell amante del fai da te, che gode a cacciarsi nei guai e a trovare soluzioni. Poi, con l'esperienza, otterrai stampe come le vuoi tu, e come difficilmente uno stampatore professionale potrebbe realizzare al tuo posto (fatto salvo il livello super top da Olimpo degli stampatori, che però non sono alla portata di tutti).
Insomma: forse non ti ho chiarito le idee, ma spero di averti introdotto al genere di ragionamenti con cui dovrai confrontarti se parti. Tieni presente che nella prima ora di ogni seduta di c. O. farai poco di più che l allestimento: riempire le bacinelle, controllare le temperature, scegliere e preparare il negativo, inquadratura e messa a fuoco...

Inviato dal mio BAH-L09 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2134
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda ammazzafotoni » 13/10/2018, 18:34

Il mio tempo di CO, avendo fortunatamente l'ingranditore già montato, partendo dal tirar fuori la prima bacinella e finendo all'aver pulito l'ultima bacinella con le stampe nel processo di lavaggio, dura circa tre ore; segue poi, dopo un certo tempo, il mettere le foto ad asciugare.
In questo tempo, che talvolta vola, a volte faccio una sola stampa finale in qualche copia, a volte due, a volte non esce una di buono e a volte escono dieci copie per le "cartoline".
Dentro questo diaframma riservato alla fotografia ci si può mettere quel che si vuole, musica, pause, tempi di riposo, lo si può restringere o dilatare, come detto, a seconda del proprio grado di esperienza o se si abbia o meno un locale dedicato r ovviamente a seconda del tempo libero a disposizione; si è comunque liberi, trattandosi di un hobby.
Può essere frustrante e faticoso, soprattutto all'inizio, bisogna imparare a "cucinare" le fotografie e muoversi nella "cucina", reperire o arrangiarsi con le attrezzature, acquisire una propria manualità e un personale metodo, svolgere una lunga serie di operazioni concatenate ed esprimere valutazioni critiche sul proprio operato, in un'ottica di crescita e miglioramento e, non in ultimo, soppesare l'utilizzo dei materiali "consumabili", che hanno un costo.
Parecchio dipende anche dall'impegno che ci si vuole, o si può, globalmente mettere e da quanto economicamente si vuole, o si può, investire.
È banale dire che dotarsi di buona attrezzatura e seguire corsi specialistici aiuta molto, ciò vale per molti hobby, come però non è banale non fermarsi a ciò e affermare che, anche non partendo "in quarta", si possano ottenere risultati soddisfacenti.



Advertisement
YuZa DFAAS
guru
Messaggi: 744
Iscritto il: 04/03/2015, 22:15
Reputation:

Re: Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda YuZa DFAAS » 13/10/2018, 18:37

non si può fare una stima in assoluto, come dire quanto ci metti a finire un rullino 36 pose?
dipende.
Poi ci sono le cose oggettive, tipo se si usa la baritata o la politenata.
Con la prima devi aggiungere tutta una serie di problematiche di gestione del materiale, lavaggio, asciugaggio etc etc.
Comunque, io, che non sono nessuno, per stampare una foto ( scelta del negativo, provini vari, stampa, e ristampa e tristampa...) ci perdo minimo un pomeriggio, senza contare che poi il giorno dopo a stampa asciutta spesso decido che qualcosa va cambiato.
Da parte mia non è un lavoro che si valuta in volumi, ma in soddisfazione, e se non ho minimo 3 ore a disposizione ( tenendo conto che ho la camera oscura fissa) non inizio neanche.



Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 419
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda Alessandro_Roma » 13/10/2018, 22:44

Vabbè, come non detto. 3 ore, un pomeriggio e chi ce l'ha?
Fa niente

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2134
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda ammazzafotoni » 13/10/2018, 22:55

Tre ore è un tempo "X".
Tu puoi avere un locale adibito stabilmente a camera oscura?
Puoi lasciare eventualmente "sporco" e pulire poi?
Puoi lasciare un negativo nell'ingranditore?
In teoria, avendo già scelto il fotogramma, avendo tutto a disposizione, versare i chimici, provinare e stampare non porta via così tanto tempo, soprattutto se hai negativi decenti e fai buoni provini scalari che facciano ben capire subito com'è la situazione.
La stampa in sé impiega circa cinque minuti.
È comunque un po' come gli altri hobby manuali, se devi mettere tutto in mezzo e dopo lasciare immacolato, anche con, che so, la falegnameria o la pittura di tempo ce ne vuole.



Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 419
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda Alessandro_Roma » 13/10/2018, 23:03

Magari ad avere spazio, no, dovrei montare e smontare tutto... Inoltre dovrei anche trasformare il cesso momentaneamente a tenuta di luce... Senza poi considerare i rischi di smontare e rimontare, pulire ecc ecc...

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk



Avatar utente
adrian
guru
Messaggi: 621
Iscritto il: 12/06/2015, 15:16
Reputation:

Re: Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda adrian » 13/10/2018, 23:22

c'è stampa e stampa..... stampine fotoricordo senza pretese? in un'ora ne fai diverse.... una stampa a cui tieni invece può/deve durare giorni, tra stampe di lavoro, magari viraggi...



Avatar utente
Alessandro_Roma
guru
Messaggi: 419
Iscritto il: 06/03/2017, 12:08
Reputation:

Re: Facciamo il caso che voglia stampare

Messaggioda Alessandro_Roma » 13/10/2018, 23:50

Ho capito la situazione dai, metri quadri e tempo sono un vincolo che sospettavo tale e così si è dimostrato.
Peccato...
Il mio box non è adatto, lontano ed è una autorimessa che puzza di smog, inoltre dovrei spendere una tombola tra soppalco e tenuta di luce. In più non c'è l'acqua, come da normativa vigente.
Non ho soffitte o cantine e a casa lo spazio è quello che è
La camera oscura più vicina è comunque troppo lontana e con 2 figli che hanno mille impegni, il tempo non c'è mai
Dai ci ho provato, rientro in quel reparto di mezze seghe che produrranno negativi di aurea mediocritas, illudendosi sì come narra Thomas Milian col suo cane di Mustafà.
Mi segno però di rinascere più ricco, così da potermi comprare una casa più grande

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk





  • Advertisement

Torna a “Ingranditori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti