Scansioni massima qualita'

Discussioni sugli scanner per l'acquisizione digitale dei rullini fotografici

Moderatore: isos1977

Avatar utente
colonial
esperto
Messaggi: 174
Iscritto il: 06/01/2015, 16:29
Reputation:
Località: Hermosillo Mex

Scansioni massima qualita'

Messaggioda colonial » 05/12/2018, 21:31

Salve a tutti
Per ottenere alcuni effetti particolari del tutto ostici o impossibili con la stampa analogica, vorrei tentare l'elaborazione di scansioni di negativi, con relativa ristampa per forza di cose digitale.
Premetto che dove vivo attualmente non esistono macchine o laboratori realmente professionali ed inoltra la mentalita' locale e' assai restia ad impegnarsi oltre la sufficienza (molto scarsa) per cui dovrei recarmi negli states dove avrei trovato un laboratorio in possesso di un Heidelberg.
Da quando frequento il forum ho sempre sentito dire peste e corna di ogni forma di scansione ma, questa e' la domanda, e' sempre e solo cosi' perche' si lavora con apparati consumer oppure con apparati realmente professionali e' possibile ottenere qualcosa di valido?
Comunque i negativi li sviluppo personalmente ma, causa una sia pur leggera daltonia, non riesco a stampare e Sandro e' ormai troppo lontano.



Advertisement
Avatar utente
kiodo
guru
Messaggi: 490
Iscritto il: 21/09/2016, 17:07
Reputation:
Località: Bologna

Re: Scansioni massima qualita'

Messaggioda kiodo » 06/12/2018, 1:30

L'avversione del forum alla scansione, e ai successivi trattamenti digitali, è su base ideologica, e non ha a che fare con la qualità ottenibile. E del resto, se il forum si chiama "analogica" ci sarà un perchè, no? Detto ciò: la risposta al tuo quesito è: sì, certo che si possono ottenere risultati di altissima qualità, purchè il tecnico che esegue scansione e postproduzione sappia lavorare bene.



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11307
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Scansioni massima qualita'

Messaggioda Silverprint » 06/12/2018, 11:00

Esattamente... aggiungerei che abbia almeno un Imacon/Flexlight, o (molto) meglio uno scanner a tamburo.

Bisogna trovare l'operatore e la macchina. Esistono, non disperare. C'è un piccolo esercito di fotografi, specialmente quelli che scattano a colori, che usa una filiera ibrida anche di qualità molto elevata.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp



  • Advertisement

Torna a “Scanner”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti