Qualche ignorante domanda sul C-41

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia a colori

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
GianMauro
appassionato
Messaggi: 14
Iscritto il: 27/12/2017, 17:16
Reputation:

Qualche ignorante domanda sul C-41

Messaggioda GianMauro » 03/01/2019, 15:47

Buon pomeriggio a tutti,

ho scritto pochissimo nel forum e me ne scuso, ma ho più curiosità che cultura, quindi Vi leggo e cerco parecchie informazioni, ma ho poco da dare in cambio se non che la mia stima per vostra passione.
Detto questo, da poco mi sono avventurato allo sviluppo C-41 della pellicola a colori dopo essermi fatto le ossa (con umiltà s’intende) con alcune pellicole in B&W a sviluppo tradizionale… e la domanda che da un po’ mi faccio è la seguente: come mai la pellicola a colori non ha, a differenza di quella in B&W, dei tempi di sviluppo tipici per ognuna di essa?
Ora magari la mia domanda risulterà molto ignorante, me ne scuso, ma se penso allo sviluppo B&W e prendo ad es. una Tmax 100 e lo sviluppo con Tmax piuttosto che Ilfotec ddx o ilfosol avrò in ordine a 20 gradi °C uno sviluppo da 7 min, un altro da 7 min e 30 sec e 5 min e 30 sec per l’ultimo, certo sono cambiate le diluizioni, i primi due sono 1+4 e l’ultimo 1+9 ma comunque differiscono nei tempi di sviluppo, con il C-41 invece sembra che l’unico vero parametro importante sia solo la temperatura, mentre i tempi di sviluppo sono tutti uguali per tutte le pellicole, almeno così pare di capire dal datasheet che nel mio caso è il digibase Rollei (ho preso anche il tetenal e lo proverò).
Sbaglio, non ho cercato bene e abbastanza informazioni sullo sviluppo C-41 e pellicole, cosa mi manca per capire?

Per ora ho sviluppato delle Cinestill 50D e 800 con risultati non proprio eclatanti, ora vorrei sviluppare delle Portra 160 e delle Ektar 100.. cosa mi consigliereste?

P.S. Sono totalmente autodidatta non posso confrontarmi con nessuno. Quello che so l’ho studiato da solo e posso aver studiato male e non abbastanza.
Abbiate pazienza e grazie



Advertisement
Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5520
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Qualche ignorante domanda sul C-41

Messaggioda -Sandro- » 03/01/2019, 15:54

Vero, il tempo di sviluppo del C41 è indipendente dalla sensibilità della pellicole ed è uguale per tutte. Portra o Ektar sono ottime entrambe, la prima più calda, la seconda più fredda.



Avatar utente
GianMauro
appassionato
Messaggi: 14
Iscritto il: 27/12/2017, 17:16
Reputation:

Re: Qualche ignorante domanda sul C-41

Messaggioda GianMauro » 03/01/2019, 16:14

Grazie Sandro,
Ero molto perplesso a causa delle poche informazioni
Ancora grazie



Avatar utente
gfirmani
esperto
Messaggi: 104
Iscritto il: 16/02/2010, 13:00
Reputation:
Località: viterbo
Contatta:

Re: Qualche ignorante domanda sul C-41

Messaggioda gfirmani » 15/01/2019, 19:12

GianMauro ha scritto:Buon pomeriggio a tutti,


Per ora ho sviluppato delle Cinestill 50D e 800 con risultati non proprio eclatanti, ora vorrei sviluppare delle Portra 160 e delle Ektar 100.. cosa mi consigliereste?

P.S. Sono totalmente autodidatta non posso confrontarmi con nessuno. Quello che so l’ho studiato da solo e posso aver studiato male e non abbastanza.
Abbiate pazienza e grazie



In cosa non ti ha soddisfatto la cinestil? Hai fatto il prebagno? L'hai esposta alla sensibilità nominale?



Advertisement


  • Advertisement

Torna a “Colore - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite