Bagno di arresto

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4471
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Bagno di arresto

Messaggioda impressionando » 13/01/2019, 22:45

Mi pare semplice intuire che una volta trattata la carta hai da lavargli via i residui dello sviluppo e del fix con un lavaggio di un'oretta.
Già è difficile rimuovere i chimici..... ci vai ad aggiungere elementi organici, zuccheri e quant'altro in quantità non irrilevanti dato il dosaggio. Insomma mi sembra alquanto semplice usare la roba giusta che... costa meno, è efficace, è pulita, si lava via istantaneamente, si dosa con precisione....
...poi a casa propria ognuno fa ciò che vuole... c'è pure chi sviluppa col caffè...
....ma mi asterrei dal consigliare queste pratiche discutibili ad altri che chiedono consigli ;)



Advertisement
Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2156
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Bagno di arresto

Messaggioda ammazzafotoni » 13/01/2019, 22:48

impressionando ha scritto:Le cartine le trovi in farmacia (a caro prezzo) ma anche nelle aziende che vendono chimica per vino (a poco prezzo). Prendila orientata agli acidi in modo che sia più precisa e facile da leggere.
Grazie!



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2156
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Bagno di arresto

Messaggioda ammazzafotoni » 13/01/2019, 22:50

chromemax ha scritto:
ammazzafotoni ha scritto:Ovviamente poi devo chiedere lumi su queato chiacchierare delle stampe...

Penso che Paolo si riferisca all'impercettibile sfrigolio che fa un foglio di carta baritata quando l'acido acetico reagisce col carbonato di sodio dello sviluppo creando un po' di anidride carbonica che fuoriesce a mo' di minusolo "perlage" dalle fibre del bordo della carta; ogni carta aveva un rumore caratteristico, da un sibilo acuissimo ad un un borbottare più basso :))
Le politenate non fanno rumore e, ma forse il mio udito non è più quello dei vent'anni, anche l'acido citrico è "muto" :))
Wow, qua si va sul mistico!
Progettato comunque di utilizzarlo con le pellicole, che temo siano mute e comunque rinchiuse; tenerlo in vasca aperta appesterebbe tutto, nelle vasche ci metto robe (quasi) inodori per necessità.



Avatar utente
impressionando
superstar
Messaggi: 4471
Iscritto il: 28/08/2011, 11:08
Reputation:
Località: Reggio Emilia

Re: Bagno di arresto

Messaggioda impressionando » 13/01/2019, 23:02

chromemax ha scritto:
ammazzafotoni ha scritto:Ovviamente poi devo chiedere lumi su queato chiacchierare delle stampe...

Penso che Paolo si riferisca all'impercettibile sfrigolio che fa un foglio di carta baritata quando l'acido acetico reagisce col carbonato di sodio dello sviluppo creando un po' di anidride carbonica che fuoriesce a mo' di minusolo "perlage" dalle fibre del bordo della carta; ogni carta aveva un rumore caratteristico, da un sibilo acuissimo ad un un borbottare più basso :))
Le politenate non fanno rumore e, ma forse il mio udito non è più quello dei vent'anni, anche l'acido citrico è "muto" :))

Si.
Infatti mi riferisco alle baritate.... le politenate don danno queste soddisfazioni.
Il rumore ti da pure il tempo di stop che con le baritate non è mai di 30"... minimo un minuto.
E' circa il rumore che senti in estate quando butti un secchio d'acqua sul cemento arso.



Advertisement
Avatar utente
loupgarou
fotografo
Messaggi: 45
Iscritto il: 03/12/2018, 9:04
Reputation:

Re: Bagno di arresto

Messaggioda loupgarou » 14/01/2019, 0:22

impressionando ha scritto:Le cartine le trovi in farmacia (a caro prezzo) ma anche nelle aziende che vendono chimica per vino (a poco prezzo). Prendila orientata agli acidi in modo che sia più precisa e facile da leggere.


Io le ho prese su ammazzon,insieme a qualche altra vaccata.



Avatar utente
negativo
esperto
Messaggi: 139
Iscritto il: 10/03/2017, 1:35
Reputation:

Re: Bagno di arresto

Messaggioda negativo » 14/01/2019, 2:38

Paolo ha scritto: " Già è difficile rimuovere i chimici..... ci vai ad aggiungere elementi organici, zuccheri e quant'altro in quantità non irrilevanti dato il dosaggio. Insomma mi sembra alquanto semplice usare la roba giusta che... costa meno, è efficace, è pulita, si lava via ".. Scusa, poco ci manca che parli di soluzioni sature... ma secondo tè meno 0,5 gr Lt. di proteine e meno 0,01 gr. Lt. di sale che a loro volta diluiti si riducono pure ad un terzo insozzano una stampa o la danneggiano nel tempo? Ma tu sai cosa si può trovare nell'acqua di alcuni acquedotti ? Io lo so perché ho lavorato nel settore analisi chimiche-batteriologiche delle acque potabili. Li si che a volte c'è da rimanere perplessi sul suo utilizzo nei bagni fotografici.



Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2156
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Bagno di arresto

Messaggioda ammazzafotoni » 14/01/2019, 12:56

loupgarou ha scritto:
impressionando ha scritto:Le cartine le trovi in farmacia (a caro prezzo) ma anche nelle aziende che vendono chimica per vino (a poco prezzo). Prendila orientata agli acidi in modo che sia più precisa e facile da leggere.


Io le ho prese su ammazzon,insieme a qualche altra vaccata.
Già, avevo visto, ci sono a buon prezzo.



Avatar utente
robi 64
esperto
Messaggi: 110
Iscritto il: 25/02/2011, 22:42
Reputation:

Re: Bagno di arresto

Messaggioda robi 64 » 15/01/2019, 6:00

Quanto aceto si mette per 2 litri di acqua ?



Avatar utente
dispe
esperto
Messaggi: 184
Iscritto il: 27/06/2013, 14:29
Reputation:
Località: Svizzera - Ticino
Contatta:

Re: Bagno di arresto

Messaggioda dispe » 15/01/2019, 6:43

Non ci posso credere ...


Inviato dal mio C64



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5255
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Bagno di arresto

Messaggioda -Sandro- » 15/01/2019, 8:30

Nemmeno io....





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti