Locale adatto

Raccontaci come hai creato, allestito ed eventualmente ampliato la tua camera oscura. Immagini, trucchi, idee e consigli per la creazione di una camera oscura fai da te.

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
mezzostop
appassionato
Messaggi: 28
Iscritto il: 11/02/2019, 18:47
Reputation:

Locale adatto

Messaggioda mezzostop » 13/02/2019, 1:03

la voglia di intraprendere questa avventura è tanta ma ...
come ben sapete necessita di spazio in un ambiente, la nostra casa,
dove già da tempo abbiamo stabilito degli equilibri con tutto il resto.

prima di pensare a materiale e budget di spesa ... meglio cominciare dagli spazi,

volendo allestire una camera oscura per sviluppare e stampare SOLO bianconero
per i primi anni solamente 35mm poi ... forse 120 ma è improbabile,

- che ambiente serve ?
- serve acqua corrente con scarichi ?
- quanti metri quadri servono ?
- porte, finestre e lucernari si oscurano con facilità ?
- dobbiamo proteggerci da gas nocivi ?

un grosso ringraziamento a chi mi chiarirà le idee in merito



Advertisement
Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 8652
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Locale adatto

Messaggioda chromemax » 13/02/2019, 11:05

Da ragazzo ho stampato per anni nella mia camera condivisa con mio fratello, poggiando una tavola sulla scrivania per allungare il piano di lavoro. Sui vecchi manuali di camera oscura venivano dato consigli su come allestire qualsiasi locale, anche un sottoscala, modificare mobili per trasformarli in postazioni temporanee, ecc. Fai lavorare la fantasia considerando che: non serve l'acqua corrente che si può lavare tutto alla fine in bagno, l'areazione è importante ma non ci si intossica coi fumi della camera oscura e se si usa acido citrico come arresto si toglie anche l'odore pungente dell'acido acetico.
Lo spazio necessario può essere anche veramente esiguo, la Nova vende un sistema a vasche verticali che sostituisce le bacinelle con cui l'ingombro può essere veramente minimo. Ti consiglio di guardare come hanno fatti gli altri, nel forum c'è una sezione con le foto delle camere oscure, così come trovi sezioni analoghe su photrio.com e largeformatphotography.info.
Porte finestre e lucernai si oscurano con stoffe a tenute di luce, pannelli di legno o cartoni o sacchi di plastica opachi....
6a00df351e888f88340134854ba95e970c-800wi.jpg

Buon progetto :)



Avatar utente
28zero
fotografo
Messaggi: 43
Iscritto il: 05/02/2018, 23:29
Reputation:
Località: Bari

Re: Locale adatto

Messaggioda 28zero » 13/02/2019, 13:33

Quoto Chromemax. Io ho stampato per anni in un ripostiglio di 100x90 centimetri in cui avevo sistemato l'ingraditore e un piano su cui non riuscivo nemmeno ad allineare le tre bacinelle per il 30x40 (una la dovevo sistemare sul pavimento. Ora che ne ho una di due metri per uno e mezzo mi sembra una reggia!

Inviato dal mio Redmi 4 utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Darklay
esperto
Messaggi: 157
Iscritto il: 18/06/2016, 19:28
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Locale adatto

Messaggioda Darklay » 13/02/2019, 14:48

La mia camera oscura è nella mia camera da letto. L'ingranditore sulla scrivania accanto al pc, le bacinelle le metto sul letto dopo averci steso un telo impermeabile sopra, oltre le classiche bacinelle ne tengo una in più dove piena d'acqua dove riporre in prelavaggio le stampe e successivamente le porto in bagno per lavarle per bene e metterle ad asciugare.
Ho oscurato per bene la stanza con delle tende oscuranti che bloccano totalmente la luce.

Certo avere una stanza dedicata è più comodo, ma volendo si riesce a stampare ovunque.

Inviato dal mio Sony Xperia Z5 premium utilizzando Tapatalk



Advertisement
Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2175
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Locale adatto

Messaggioda ammazzafotoni » 13/02/2019, 18:55

Confermo, volendo si può stampare ovunque.
Conta meno avere spazio ed acqua corrente che avere tempo e mancanza di gente "tra i piedi", oltre all'ispirazione.



Avatar utente
popecide
guru
Messaggi: 373
Iscritto il: 16/09/2014, 11:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Locale adatto

Messaggioda popecide » 13/02/2019, 19:26

Se per caso hai un po' di spazio esterno (giardino o terrazzo) puoi anche pensare ad una di quelle casette in legno per attrezzi, anche piccola.


Wendy, I'm home! (Jack Torrance)

Avatar utente
mezzostop
appassionato
Messaggi: 28
Iscritto il: 11/02/2019, 18:47
Reputation:

Re: Locale adatto

Messaggioda mezzostop » 13/02/2019, 19:52

per fortuna ho un locale che posso utilizzare,
lo spazio non mi manca,
non ci sono acqua e scarico ma a quanto sento non sono necessari.

ora se non vi dispiace tenermi per la manina :D
potete indicarmi dove trovare una lista di cosa è necessario ?
o ... magari è opportuno aprire un altro post ?

credetemi
mi dispiace fare queste domande al limite del demenziale
che vi obbligano a distogliere l'attenzione da altre questioni, ma ...
in qualche modo devo cominciare :ymblushing:



Avatar utente
Darklay
esperto
Messaggi: 157
Iscritto il: 18/06/2016, 19:28
Reputation:
Località: Roma
Contatta:

Re: Locale adatto

Messaggioda Darklay » 14/02/2019, 2:18

Per lo sviluppo arsimago ha dei buoni kit.
Comunque ti serve: buio totale nessuna infiltrazione minima di luce; rullino; tank; chimica, uno sviluppo, uno stop, un fissaggio, un imbibente; bottiglie per contenere i chimici e cilindri caraffe gratuite per prepararli; orologio timer per i tempi; mollette per appendere il negativo ad asciugare e pergamini per riporlo, lentino e tavola luminosa per esaminare i negativi (non indispensabile ma consigliato, quelle a led su amazon costano poco e vanno benissimo); poi non indispensabili, io non li uso, estrattore per pellicola e apri rullino.

Per la stampa: ingranditore con ottiche e timer e foconetro, qui dipende dal budget dal formato e da quello che trovi in giro; luce inattica (rossa o anche gialloverde ma meglio rossa); carta; bacinelle con le pinze almeno 3 meglio 4 se non hai acqua a portata di mano; chimica sempre sviluppo stop fissaggio con relativi cilindri e caraffe graduate; consigliato marginatore per inquadrare la foto sulla carta e accessorio per stendere la carta ad asciugare.

Sicuramente altro che non mi viene in mente ora

Inviato dal mio Sony Xperia Z5 premium utilizzando Tapatalk



Avatar utente
Scordisk
guru
Messaggi: 366
Iscritto il: 04/01/2017, 18:07
Reputation:

Re: Locale adatto

Messaggioda Scordisk » 14/02/2019, 18:49

Eventualmente, se il tuo bagno abbia una vasca, non cabina doccia - potresti pensare di posare una lastra in laminato sopra la vasca da bagno, con un buco sotto il suo miscelatore (non si sa mai, perché potrebbe gocciolare...) - la lastra in laminato ti servirebbe per tutte le bacinelle.

Il predetto vale nel caso ti sia possibile montare un tavolo in abete, smontabile, tipo Ikea per le cantine, sopra il water e il bidè, oppure, invece di questo tavolo, un'altra lastra in laminato con cui copri il lavabo nel bagno e su cui poserai l'ingranditore e altri accessori suoi. E sopra la specchiera del bagno, la luce di CO.

Queste lastre in laminato sono comode perché lavabili.

Quando nel bagno c'è una lavatrice, è pratico usarla come elemento in linea, da usare tale-quale come superficie per le carte ecc. Ma non è comoda per tenere l'ingranditore. Continuo sotto e dico perché:

Indispensabile è poter sedersi intorno o davanti l'ingranditore, non spaccarsi la schiena seduto e piegato avanti, ma seduto comodamente, perché ci saranno certe operazioni che dovrai svolgere senza tenere la testa in altezza al corpo dell'ingranditore (se stai in piedi).

Questo sarebbe una minima "ergonomia" ad avere.



Avatar utente
mezzostop
appassionato
Messaggi: 28
Iscritto il: 11/02/2019, 18:47
Reputation:

Re: Locale adatto

Messaggioda mezzostop » 15/02/2019, 0:51

ok ... benissimo !
ora è chiaro che per il locale non ho problemi,
devo comunque fare qualcosa di fisso perchè ...
non ho più 20anni e se comincio con il dover smontare e montare tutte le volte ... mi vengono i foruncoli !!!

osservando i kit suggeritemi da Darklay, mi sembra di aver capito che il grosso della spesa debba essere l'ingranditore,
non ho nessuna intenzione di rifare la spesa due volte quindi dovrà essere "dignitoso" e ben equipaggiato per resistere nel tempo,
per il formato sarà, assolutamente solo bianconero in 35mm per i primi anni poi ... forse ... 120 ... ma non è neanche detto.

per fare un bilancio spannometrico sulla spesa che dovrò sostenere,
mi suggerite qualche ingranditore che faccia al caso mio e in che modo equipaggiarlo ?

grazie ancora a tutti per la pazienza ;)





  • Advertisement

Torna a “Ritratto della tua Camera Oscura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite