Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Discussioni su ingranditori e tecniche di stampa

Moderatori: chromemax, Silverprint

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 5012
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Messaggio da graic »

il verde/blu (Royal) si usa per le carte a contrasto variabile in BW, per il colore occorre la triade. Ovviamente le prove sono da fare percè nel primo caso (alogena e filtri) si lavora in sintesi sottrattiva nel secondo (led RGB) in sintesi additiva. Circa il fatto di ottenere
riproducendo la stessa luce è possibile usare la stessa filtratura della testa colore che avevo preso in esame
mi pare una cosa non facile, anzi direi impossibile le alogene hanno una certa TC i led bianchi diverse TC tra cui scegliere ma non variabili, quindi bisogna essere molto fortunati, poi c'è da tenere conto del CRI dei led di solito abbastanza basso.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 2410
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Messaggio da Lollipop »

bernardosalines ha scritto:
22/05/2020, 21:43
Vorrei anche chiedere a qualche esperto se è possibile sostituire la lampada dicroica di una testa colore (tipo cls66 per intenderci) con un LED di questo tipo e se sì quale debba essere la temperatura del bianco del LED.
Io ho preso una Cob led da 2800° K, perché più o meno la temperatura colore delle lampade a tungsteno. Ovviamente i gradi Kelvin non descrivono la distribuzione spettrale.
Lorenzo.

Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 2410
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Messaggio da Lollipop »

Un aggiornamento.
Ho deciso in corso d'opera di realizzare un modulo luce (che ho simpaticamente ribattezzato LEM, Light Emission Module, anche perché ricorda il più ben noto LEM :) ) che si adattasse sia al Sinar riconvertito che all'ingranditore IFF Duogon S, da sempre a corto di luce con la lampadina led 120 w equivalente.
Ho quindi deciso di sacrificare il modulo di luce fredda a luce diffusa che mi arrivò con l'ingranditore (inutilizzabile perché privo di alimentatore),
IMG_2684.JPG
prelevando la scatoletta che conteneva il tubo al neon.
IMG_2653.JPG
Qui ci ho installato il cob led da 40w, con dietro il dissipatore ed entrambi debitamente accoppiati con pad termoconduttivi.
photo_2020-06-27 22.28.35.jpeg
Questo è il risultato finale, rivestito di nastro di alluminio autoadesivo (che lo fa somigliare appunto, almeno ai miei occhi, al più noto modulo LEM delle missioni lunari):
IMG_2647.JPG
IMG_2650.JPG
IMG_2651.JPG
Prima di sigillare tutto con il nastro di alluminio ho sottoposto il LEM al collaudo, con rilevamenti delle temperature, prese con un termometro laser e in condizioni operative, a diverse durate di accensione: 15", 30", 60", 120", 300" e 600" (temperatura ambiente di 24°):
Schermata 2020-06-27 alle 22.39.30.png
Schermata 2020-06-27 alle 22.39.44.png
Con i dieci minuti di accensione ininterrotta, un tempo improbabile per qualsiasi esposizione in stampa, ho rilevato sul cob led ho una temperatura di 54°, cioè abbondantemente ancora piuttosto sicura: il collaudo è stato superato.
Così è come si presenta accesso.
IMG_2685.JPG
Il modulo si inserisce agevolmente nella testa dell'IFF per mezzo delle guide che usualmente ospiterebbero il condensatore e l'operazione è completamente reversibile: in caso di guasto (ho comunque un cob led uguale per backup) è sufficiente sfilarlo, riavviare la lampadina e reinserire il pannello che ospita lo specchio reflex e il cassetto porta filtri. L'unica modifica apportata è stata quella di avvitare due portacavo ai lati della testa.
IMG_2682.JPG
IMG_2668.jpg
IMG_2692.JPG
IMG_2691.JPG
IMG_2683.JPG
Ovviamente ho perso la possibilità di inserire i filtri contrasto nel modulo, che troveranno spazio davanti all'obiettivo per mezzo di un kit portafiltri Cokin (sono in attesa dell'anello adattatore)

Come scrivevo il LEM :) , sfilato dall'IFF, verrà impiegato anche sul Sinar adattato ad ingranditore (oggetto del thread) ma per questo mi serve ancora qualche settimana. Intanto ho trovato a due dirette una colonna con piano di un Durst 707 e che andrà ad ospitare il Sinar.
Ultima modifica di Lollipop il 27/06/2020, 23:37, modificato 2 volte in totale.
Lorenzo.

Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 2410
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Messaggio da Lollipop »

PS l'aumento di illuminazione del negativo è notevole, a naso almeno due stop.
Allegati
IMG_2663.JPG
Lorenzo.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 5012
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Messaggio da graic »

Complimenti, un bellissimo lavoro! :ymapplause:
Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 5012
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Messaggio da graic »

Una sola cosa, il grafico delle temperature mi pare un pò strano perchè, a parte il primo saltino, ha un andamento lineare, non ha alcuna tendenza alla convergenza, cosa strana perchè almeno ad occhio la costante di tempo del sistema non dovrebbe essere lunghissimo, comunque se l'andamento fosse reale, ti consiglio di aspettare ancora fino alla temperatura di regime, perchè può sempre capitare di lasciare acceso per distrazione.
Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
28zero
guru
Messaggi: 489
Iscritto il: 05/02/2018, 23:29
Reputation:
Località: Bari

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Messaggio da 28zero »


Lollipop ha scritto:]Ovviamente ho perso la possibilità di inserire i filtri contrasto nel modulo, che troveranno spazio davanti all'obiettivo per mezzo di un kit portafiltri Cokin (sono in attesa dell'anello adattatore).
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
Visto che hai spazio all'interno della testa, io costruirei un elemento, da posizionare sotto il LEM, per inserire il cassetto porta filtri sopra il negativo.

Inviato dal mio Redmi 4 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 2410
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Messaggio da Lollipop »

graic ha scritto:
28/06/2020, 6:36
Complimenti, un bellissimo lavoro! :ymapplause:
Grazie :)
graic ha scritto:
28/06/2020, 6:42
Una sola cosa, il grafico delle temperature mi pare un pò strano perchè, a parte il primo saltino, ha un andamento lineare, non ha alcuna tendenza alla convergenza, cosa strana perchè almeno ad occhio la costante di tempo del sistema non dovrebbe essere lunghissimo, comunque se l'andamento fosse reale, ti consiglio di aspettare ancora fino alla temperatura di regime, perchè può sempre capitare di lasciare acceso per distrazione.
Le misure tra i valori reali di 15” 30” 60” ecc ecc le ho interpolate. Durante il collaudo monitoravo quelle accessibili (lo chassis e il dissipatore, mente per il cob dovevo attendere lo spegnimento per sollevarli) e durante il test dei 10’ si erano stabilizzare qualche minuto prima della fine del test stesso.
La curiosità di trovare la temperatura di regime ce l’ho ma dovrei rimuovere tutto l’alluminio e la voglia mi scema subito. :)
Confido nel dissipatore sovradimensionato.
Allegati
D867AFDD-2F5E-4519-A955-CDFC74261D82.jpeg
Lorenzo.

Avatar utente
Lollipop
superstar
Messaggi: 2410
Iscritto il: 31/10/2017, 22:33
Reputation:

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5

Messaggio da Lollipop »

28zero ha scritto:
28/06/2020, 9:25
Lollipop ha scritto:]Ovviamente ho perso la possibilità di inserire i filtri contrasto nel modulo, che troveranno spazio davanti all'obiettivo per mezzo di un kit portafiltri Cokin (sono in attesa dell'anello adattatore).
ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine
Visto che hai spazio all'interno della testa, io costruirei un elemento, da posizionare sotto il LEM, per inserire il cassetto porta filtri sopra il negativo.

Inviato dal mio Redmi 4 utilizzando Tapatalk
È stata una delle opzioni considerate ma all’epoca non sapevo quanto avrebbe scaldato il cob e quanto tengono in temperatura i filtri (questo non lo so tuttora).
Inoltre la cosa avrebbe richiesto un lavoro di carpenteria, che per quanto piccolo sarebbe stato superiore alle possibilità offerte dei miei strumenti.
Alla fine ho scelto la soluzione più comoda. :)
Lorenzo.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 5012
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Trasformazione di un banco Sinar F in ingranditore 4x5"

Messaggio da graic »

In ogni caso le temperature misurate, con cob da 40W mi sembrano molto esagerate, dovrebbe riscaldare molto di meno, specialmente il dissipatore che è una bestia enorme, ci deve essere qualche problema nelle misure. Un problema, ma che non giustifica queste temperature, anzi il contrario, lo vedo nel modo con cui almeno come appare dalle foto hai fissato COB e dissipatore mi sembra che tu abbia fatto un sandwich con COB-Scatola metallica-Dissipatore, essendo la scatola metallica in acciaio, per giunta verniciato aumenta tantissimo la resistenza termica COB-Dissipatore, avresti dovuto fare un buco nella scatola e accoppiare direttamente con un pad o con grasso al silicone il COB al dissipatore. Se la scatola è di alluminio la situazione è migliore ma sempre non ottimale
Comunque se le temperature fossero veramente quelle che hai misurato (magari il COB è più potente del dichiarato, o hanno sbagliato a vendertelo) l'andamento è estremamente inquietante, per motivi di sicurezza (scottature, incendi etc.) è sempre da prevedere che il dispositivo possa rimanere alimentato indefinitamente.
Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Telegram Vieni a scoprire il canale telegram di analogica.it - tantissime offerte su materiale fotografico analogico nuovo ed usato Offerte materiale analogico


Rispondi