Scelta Tema di un progetto fotografico

Discussioni sull'etica e sulla filosofia applicata alla fotografia

Moderatore: etrusco

Avatar utente
krix
appassionato
Messaggi: 6
Iscritto il: 20/01/2018, 14:04
Reputation:

Re: Scelta Tema di un progetto fotografico

Messaggioda krix » 02/06/2018, 9:59

Silverprint ha scritto:Datato nel senso che l'ho scritto nel 2012, o che nel frattempo ci sono stati cambiamenti tali da rendere vetusta la mia posizione? :)


:)) :)
Non mi pare possa diventare vetusta.
Uno spunto me lo ha dato, un punto di inizio; la discussione non ha avuto interventi dal 2012, o sanno già camminare con le loro gambe oppure più interessati agli aspetti tecnici tra curve e temperature :-?



Advertisement
Avatar utente
NNNN_AAAA
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Scelta Tema di un progetto fotografico

Messaggioda NNNN_AAAA » 08/06/2018, 10:52

krix ha scritto:
Silverprint ha scritto:Datato nel senso che l'ho scritto nel 2012, o che nel frattempo ci sono stati cambiamenti tali da rendere vetusta la mia posizione? :)


:)) :)
Non mi pare possa diventare vetusta.
Uno spunto me lo ha dato, un punto di inizio; la discussione non ha avuto interventi dal 2012, o sanno già camminare con le loro gambe oppure più interessati agli aspetti tecnici tra curve e temperature :-?


Secondo me Silverprint ha scritto cose più che giuste e sono quelle cose che non diventano mai vetuste.
Purtroppo qua pare che ci si interessi più alla pura tecnica e basta (in maniera piuttosto maniacale e chiusa direi) e poco alla fotografia e alle volte trovo davvero poche differenze con quei ritrovi di digitalisti che tanto i pellicolari criticano.



Avatar utente
NNNN_AAAA
fotografo
Messaggi: 59
Iscritto il: 04/08/2017, 16:53
Reputation:

Re: Scelta Tema di un progetto fotografico

Messaggioda NNNN_AAAA » 08/06/2018, 10:57

torla91 ha scritto:infatti volevo "sviluppare" la mia capicità di cambiare punto di vista, trovare dettagli nei dettagli ecc ecc... oggi sono tutti capaci di fare le foto ai gatti e alle balle di fieno.
per uscire dalla massa bisogna trovare qualcosa di alternativo...


Quello sui gatti (e presumo sulle balle di fieno) è uno di quei classici luoghi comuni di cui la rete è piena. Il fatto che questa stessa rete sia piena di foto orribili di gatti non vuol dire che non ci sia chi invece li sa fotografare, del resto, secondo me i giapponesi riescono a fotografare magnificamente qualsiasi cosa. Infatti ti consiglio di guardare qua:
http://www.0-100editions.net/breath-in-breath-out/



Avatar utente
seiunozero
fotografo
Messaggi: 58
Iscritto il: 06/03/2016, 18:11
Reputation:
Località: Firenze

Re: Scelta Tema di un progetto fotografico

Messaggioda seiunozero » 10/06/2018, 16:51

E' nato prima l'uovo o la gallina.
Questa discussione parte sommessa ma non scontata.
L'ispirazione viene da tutto, dal quotidiano ma anche dalle piccole cose.
Leggere un libro è una fonte di ispirazione, come anche solo uscire di casa può ispirare.
Io per esempio ho da tempo un idea che però non riesco a realizzare, è più grande di me.


Conta più una cosa fatta che dieci da fare.

Avatar utente
elettrico
fotografo
Messaggi: 96
Iscritto il: 28/11/2013, 13:44
Reputation:

Re: Scelta Tema di un progetto fotografico

Messaggioda elettrico » 15/06/2018, 15:53

seiunozero ha scritto:E' nato prima l'uovo o la gallina.
Io per esempio ho da tempo un idea che però non riesco a realizzare, è più grande di me.



cos'è che ti blocca?
puntare alla realizzazione di un'idea è uno degli stimoli per il quale si fotografa, no?

riguardo il post iniziale di questa discussione, secondo me, si parte da un concetto sbagliato.
cioè: hai qualcosa che vuoi raccontare? hai un'idea di insieme delle fotografie che vuoi fare?
se parti a tavolino con un 'progetto' (quanto odio questa parola... quasi come street) non arrivi da nessuna parte.
molto meglio darsi un filo conduttore (credi a me che sono elettricista... ;) ;) ) con il quale legare le nostre foto. un filo conduttore sulle quali sviluppare un'idea che porterà agli scatti compiuti.
io sono dell'idea che mettersi lì e dire: "bene, faccio il progetto dei paesaggi". ok. come? tramonti? albe? a mezzogiorno? cosa dovrebbe accomunare questi paesaggi?
anche se non è il mio genere preferito, già vedo meglio una cosa del genere: vado in un luogo e cerco di raccontarlo attraverso i suoi paesaggi o i suoi scorci.

ma, di base, bisogna avere le idee chiare, altrimenti ci si arena subito.



Avatar utente
seiunozero
fotografo
Messaggi: 58
Iscritto il: 06/03/2016, 18:11
Reputation:
Località: Firenze

Re: Scelta Tema di un progetto fotografico

Messaggioda seiunozero » 15/06/2018, 19:45

elettrico ha scritto:
seiunozero ha scritto:E' nato prima l'uovo o la gallina.
Io per esempio ho da tempo un idea che però non riesco a realizzare, è più grande di me.



cos'è che ti blocca?
puntare alla realizzazione di un'idea è uno degli stimoli per il quale si fotografa, no?

riguardo il post iniziale di questa discussione, secondo me, si parte da un concetto sbagliato.
cioè: hai qualcosa che vuoi raccontare? hai un'idea di insieme delle fotografie che vuoi fare?
se parti a tavolino con un 'progetto' (quanto odio questa parola... quasi come street) non arrivi da nessuna parte.
molto meglio darsi un filo conduttore (credi a me che sono elettricista... ;) ;) ) con il quale legare le nostre foto. un filo conduttore sulle quali sviluppare un'idea che porterà agli scatti compiuti.
io sono dell'idea che mettersi lì e dire: "bene, faccio il progetto dei paesaggi". ok. come? tramonti? albe? a mezzogiorno? cosa dovrebbe accomunare questi paesaggi?
anche se non è il mio genere preferito, già vedo meglio una cosa del genere: vado in un luogo e cerco di raccontarlo attraverso i suoi paesaggi o i suoi scorci.

ma, di base, bisogna avere le idee chiare, altrimenti ci si arena subito.

Anche a me il termine "street" mi va un pò "strett" :D come sono daccordo con tutto il resto.
Mi piace "filo conduttore" che implica la ricerca di qualcosa di preciso. Senza obblighi o doveri ma avere qualcosa da raccontare cercando quel preciso aspetto per me è importante.
Sono quei gradini fisiologici nella crescita di un fotoamatore che lo spingono a cercare qualcosa in più.


Conta più una cosa fatta che dieci da fare.



  • Advertisement

Torna a “Etica e filosofia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti