Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Discussioni sugli accessori per il formato 35mm

Moderatore: isos1977

Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 221
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda -MarcoN- » 01/09/2018, 10:49

@
Avatar utente
Condor I
non ho Ben capito. Cosa vuol dire +1? Ma poi la (bellissima) OM4 non è a otturatore elettronico?


M. N.

Advertisement
Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4340
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda graic » 01/09/2018, 11:10

-MarcoN- ha scritto:, tuttavia ribadisco che l’affidabilità dell’otturatore elettronico rappresenta un dubbio maggiore rispetto alla tenuta della batteria.

Il fatto che gli otturatori puramente meccanici siano più affidabili di quelli elettronici è una delle più grandi favole raccontate dalla setta dei cultori della meccanica. Chiunque ne capisca un poco di meccanica di precisione e di elettronica (nonchè di affidabilità, che è una scienza ben assestata nel cui contesto andrebbero usati certi termini) sa che è estatamente vero il contrario. Chiunque abbia preso una macchina "meccanica" ferma per una decina d'anni sa che non potrà contare sulla precisione dei tempi veloci e i tempi lenti con ogni probabilità non scattano affato, una macchina elettronica della stessa era, una volta che gli si mettono le pile (tra l'altro per la maggioranza delle elettroniche non c'è manco da discutere sul tipo di pila perchè usano alcaline o al litio in circuiti indifferenti alle variazioni di tensione perche stabilizzati) a meno che non sia guasta (cosa che può capitare pure all'altra ovviamente) scatta perfettamente con i tempi giusti e regolati con la precisione del quarzo di cui è dotata.
P.S. se è guasta (l'elettronica dico) in genere è per colpa di qualche particolare meccanico che si è rotto
Ultima modifica di graic il 01/09/2018, 11:15, modificato 1 volta in totale.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4340
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda graic » 01/09/2018, 11:11

-MarcoN- ha scritto:@Condor I non ho Ben capito. Cosa vuol dire +1? Ma poi la (bellissima) OM4 non è a otturatore elettronico?

Esatto, e funzione benissimo.


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 221
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda -MarcoN- » 01/09/2018, 11:31

Vabè, secondo me non è così. Al di là della teoria, un otturatore elettronico che ad un certo punto si mette a sparare tempi a caso a me è capitato. In generale, l'elettronica non può, soprattutto a lungo termine, reggere il confronto con la meccanica.


M. N.

Advertisement
Avatar utente
emag
guru
Messaggi: 314
Iscritto il: 15/12/2017, 21:10
Reputation:
Località: Busto Arsizio

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda emag » 01/09/2018, 12:18

guarda che la meccanica a lungo andare si usura. mica è eterna :)
più componenti meccanici ci sono, più è facile che qualcosa si danneggi.
anche l'elettronica soffre la vecchiaia, ma in modo credo diverso..


+1 sarebbe la versione odierna del "quoto" :))



Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4340
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda graic » 01/09/2018, 12:45

L'andamento dei guasti in un sistema elettronico (a stato solido) ben progettato è ben noto. Vi è un breve periodo all'inizio del funzionamento in cui i componenti si assestano e la probabilità di guasti è più alta (si parla comunque di parti per milione) poi durante il funzionamento normale la probabilità di guasti si mantiene costante indipendentemente dall'età e dal tempo di utilizzo. Tale probabilità consente di calcolare il MTBF (medium time between failure) che è comunque dell'ordine delle centinaia di migliaia di ore di funzionamento
Gli unici componenti soggetti a usura specifica sono alcuni utilizzati negli alimentatori (per es condensatori) e in altri circuiti con alte tensioni/correnti, ma circuiti di questo tipo ovviamente nelle fotocamere non ci sono


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.

Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 221
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda -MarcoN- » 01/09/2018, 13:56

In meccanica si studia che, in teoria, il momento di miglior funzionamento di una macchina è appena è messa in funzione per la prima volta, perchè i materiali, soggetti ad usura, tendono seppure infinitesimamente a compromettere il lavoro della macchina stessa. Questo in teoria, dicevo, perchè è chiaro che in pratica non è così, perchè tutti i componenti di una macchina tendono ad "assestarsi" l'uno con l'altro - da cui il cosiddetto "rodaggo" che si dovrebbe fare per ogni macchina o motore.
Quindi certo, la meccanica si usura, ma se ancora sono funzionanti delle macchine (anche fotografiche) che hanno più di un secolo sul groppone, ciò significa che con una corretta manutenzione una macchina meccanica può prolungare la propria vita in maniera esponenziale - soprattutto se è progettata e costruita con perizia e con ottimi materiali.
I cisrcuiti stampati sono essi stessi costituiti di materiali di diverso tipo, soggetti a usura e ossidazione, ma anche alla sollecitazione del surriscaldamento. Al di là degli studi teorici sull'usura del circuito, in pratica è difficile prevedere un danno dovuto all'uso, al surriscaldamento, all'esposizione ad agenti che favoriscano l'ossidazione, ecc... Nella complessità dell'elettronica, basta un minimo danno a un componente del circuito, e la maggior parte delle volte, soprattutto se si tratta di elettronica giurassica (più di 20-30 anni fa), non c'è niente da fare, mentre un guasto a un componente meccanico di una macchina è sempre (sottolineo "sempre") recuperabile sostituendo il pezzo guasto. Si veda un recente topic di questo forum sulle bellissime Contax G: guaste, le butti. Le Contax anni 20 e 30 non soffrono di questa fama.
L'elettronica promette un maggiore controllo sulla macchina, ma in realtà lo riduce drasticamente, almeno da parte del fruitore.

O.T. 1 - a proposito di giurassico, il quoto e il +1 mi fanno sentire triassico....
O.T. 2 - quanto ha cambiato la meccanica motoristica l'introduzione dell'elettronica. Ha grandi pregi e anche qualche merito. Lo scotto che si paga è l'affidabilità. La mia vecchia Ducati SS 600, che di elettronico aveva al massimo il regolatore di tensione (che peraltro si bruciava facilmente), mi ha sempre riportato a casa, nonostante guai, guasti e imprevisti meccanici. La mia moto di oggi, di un blasonato marchio teutonico, e splendida sotto ogni punto di vista, mi ha già mollato perentoriamente a piedi per rogne elettroniche. Non è un esempio esaustivo, anzi. Però la mia diffidenza nei confronti dell'elettronica passa anche da qui...


M. N.

Avatar utente
ammazzafotoni
superstar
Messaggi: 2235
Iscritto il: 03/08/2015, 20:08
Reputation:

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda ammazzafotoni » 01/09/2018, 14:41

Il problema penso sia sociologico e riguardante la sperequazione tra la sofisticazione delle tecnologie specialistiche insieme al numero di quanti siano gli specialisti e le tecnologie presenti comunemente insieme alla perizia media delle persone.

Insomma, se trovo per terra un oggetto minimamente articolato e complesso, apparentemente non funzionante, quanta speranza ho di farlo funzionare?
Quanta di comprenderne il funzionamento interno Quanta di riuscire a ripararlo da solo? Riesco a trovare, sempre "a terra", tra le mie cose di uso comune, in un robivecchi ecc... qualcosa che mi permetta di farlo funzionare almeno parzialmente o temporaneamente?
E se trovassi una sveglia meccanica?
O un semplice oggetto elettrico?
O un sistema elettronico?
O un sistema informatizzato?
...

Insomma, più avanza la tecnologia più, naturalmente, diminuisce la probabilità media che una persona comune che si trovi in un posto a caso riesca a giovare di una tecnologia complessa dal funzionamento compromesso e sale quella che tale oggetto debba essere fatto riparare da personale sempre più raro, specializzato e oneroso; sempre che ciò sia possibile, visto che non tutte le tecnologie vengono propagate verso il futuro.

È lo scotto della specializzazione, vantaggioso ma rischioso.



Avatar utente
-MarcoN-
esperto
Messaggi: 221
Iscritto il: 09/08/2017, 19:54
Reputation:
Località: Padova

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda -MarcoN- » 01/09/2018, 15:19

Penso che non sia come dici tu, @
Avatar utente
ammazzafotoni
: anche la riparazione o manutenzione complessa di una macchina fotografica meccanica non può essere in alcun modo eseguita da una persona medio-perita, come la definisci tu. Se ti si inceppa la tua Leica M3 che fai? La apri o la porti da un esperto fotoriparatore?
Se la questione è la riparabilità di un oggetto, quindi di riflesso l’aspettativa di affidabilità, la meccanica è superiore all’elettronica. Le batterie non c’azzeccano proprio...


M. N.

Avatar utente
graic
superstar
Messaggi: 4340
Iscritto il: 03/10/2012, 17:15
Reputation:

Re: Vorrei comprare una nuova macchina, ma

Messaggioda graic » 01/09/2018, 15:57

La questione è una sola. uno può avere i gusti e le convinzioni che vuole, ma non è possibile dare consigli ad altri, senza alcuna competenza tecnica, basandosi su di essi.
Ve li immaginate le piste dei circuiti stampati che si fondono sotto la terribile sollecitazione di una piletta da 1.5V che può erogare poche decine di mA e che ha la capacità di un centinaio di mAh!


Saluti
Gianni


La situazione è grave ma non seria.



  • Advertisement

Torna a “35mm”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite