Werner Bischof a Chiasso (CH)

Discussioni su corsi, workshop ed eventi di fotografia analogica e tecniche di camera oscura

Moderatore: etrusco

Rispondi
Avatar utente
Elmar Lang
superstar
Messaggi: 2876
Iscritto il: 28/08/2012, 16:11
Reputation:
Località: Trentino A-A

Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da Elmar Lang »

Salve,

nei giorni scorsi ero con la famiglia dai miei suoceri, in Svizzera. Il 1° Gennaio, con mia moglie sono andato a Chiasso al Max-Museo Uno spazio espositivo moderno e funzionale, a visitare una bella mostra dedicata a Werner Bischof: erano esposte numerosissime stampe d'epoca, documenti e pubblicazioni, dedicate al famoso fotografo svizzero.

La mostra chiuderà domenica 11 gennaio: c'è quindi ancora una settimana per non perdere un evento molto interessante.

A presto,

E.L.


"Evitate il tono troppo aspro e duro, usato dalla maggior parte di coloro che debbono nascondere la loro scarsa capacità".
(Erwin Rommel)

Avatar utente
bafman
superstar
Messaggi: 1912
Iscritto il: 04/06/2012, 22:25
Reputation:
Località: MO
Contatta:

Re: Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da bafman »

grazie della segnalazione, A.

Avatar utente
bafman
superstar
Messaggi: 1912
Iscritto il: 04/06/2012, 22:25
Reputation:
Località: MO
Contatta:

Re: Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da bafman »

rinnovo il mio ringraziamento a E.L. dopo avere fatto un salto ieri a visitare una mostra che definirei una chicca imperdibile.
vedrò di scriverci due righe ma vi anticipo che la chiusura è prorogata al 18.

Avatar utente
bafman
superstar
Messaggi: 1912
Iscritto il: 04/06/2012, 22:25
Reputation:
Località: MO
Contatta:

Re: Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da bafman »

bafman ha scritto:vedrò di scriverci due righe
...ecco qui :-)
http://pensierifotografici.wordpress.co ... a-chiasso/

davvero interessante, foss'anche solo per una filologia "argentica"

Avatar utente
=Gibo=
guru
Messaggi: 374
Iscritto il: 07/10/2013, 17:41
Reputation:
Località: Milano o giù di lì

Re: Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da =Gibo= »

bafman ha scritto:
bafman ha scritto:vedrò di scriverci due righe
...ecco qui :-)
http://pensierifotografici.wordpress.co ... a-chiasso/

davvero interessante, foss'anche solo per una filologia "argentica"
bell'articolo, mi ha fatto venire una voglia matta di vedere la mostra, ci vado sabato!! grazie a entrambi per la segnalazione/recensione :-h

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9499
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da chromemax »

bafman ha scritto:...ma vi anticipo che la chiusura è prorogata al 18.
Alberto mi confermi il 18 come ultimo giorno? Vorrei andarci sabato 17 ma sul sito non vi è traccia della proroga della mostra.
Grazie

Avatar utente
bafman
superstar
Messaggi: 1912
Iscritto il: 04/06/2012, 22:25
Reputation:
Località: MO
Contatta:

Re: Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da bafman »

ecco il comunicato stampa, Diego
(da qui leggo tra l`altro che domenica 11 alle 10am è prevista la visita guidata con la Ossanna Cavadini, che citavo, e ve la consiglierei sopra tutto)

quando ci andate fate attenzione al colore delle cornici, è il "codice" che hanno usato per differenziare al volo le vintage dalle postume e dalle Mangum (che poi queste son quasi tutti lenzuoli 70x90 e non vi potete sbagliare). I cartellini sono comunque esplicativi.

ciao

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9499
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da chromemax »

Grazie!

Avatar utente
chromemax
moderatore
Messaggi: 9499
Iscritto il: 02/08/2010, 16:35
Reputation:
Località: Albiate (MB)

Re: Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da chromemax »

Anche se questo post è abbastanza inutile, dato che la mostra chiuderà domani, devo dire che mi è proprio piaciuta; curata bene (non solo nel senso esteriore ma proprio nella scelta espositiva) si sforza di svelare a tutto tondo l'uomo e non il fotografo --è troppo facile cadere nella retorica del "marchio" Magnum--.
Come tutte le cose che mi sono piaciute e trovo fatte bene, tendo a sottolinearne i difetti più che i pregi, proprio perché il buono è tanto e ben visibile :ymdevil:
Come al solito la prima nota dolente è la visione; foto sottovetro in uno spazio illuminato a luce diffusa, la situazione peggiore per i riflessi, anche se la cosa non è stata drammatica come in altre mostre, ma il riflesso dell'ambiente circostante infastidiva un po'.
Ho apprezzato veramente tanto tanto l'idea di presentare anche stampe "vintage" imho molto più belle di quelle "d'agenzia". Devo essere sincero, a me questo timbro da reportage, che tanto piace anche oggi, con stampe che graffiano, eccessive, sempre un po' sopra le righe per attirare l'attenzione, con la grana in bella vista e le mascherature scostumate mi ha proprio stufato (ed è il motivo per cui non posso più guardare Salgado); sono immagini che vogliono essere comunicativamente ipertrofiche, obese, con troppi grassi aggiunti e troppo glutammato; basta! Ho voglia solo di un pomodoro così com'è, maturo e appena staccato dalla pianta; è molto molto più buono, il sapore non stordisce la sinapsi ma si incolla al talamo e non ti lascia più. Peccato che all'inizio della mostra non ho trovato nessuna indicazione che dicesse che il colore delle cornici differenzia le diverse tipologie di stampe, ma forse è stata una mia svista.
Molto interessante il reportage sul campo dei profughi italiani di Chiasso che racconta una piccola pagina poco conosciuta dell'ultimo conflitto mondiale; ma se dapprima ho trovato curiosi i primi cartellini che accompagnavano le foto, alla fine della sala ho sentito un vero e proprio leggero fastidio nella continua reiterazione della nazionalità dei soggetti ripresi, (bambino italiano..., bambina italiana..., donne italiane... uomo italiano..., italiani..., ecc, per ogni singola foto esposta sul tema); nei cartellini delle altre fotografie non c'era altrettanta attenzione antropologica e geografica per i soggetti ripresi nelle diverse zone del mondo.
Peccato anche la mancanza di un catalogo o libro della mostra, "in stampa..." mi ha assicurato un'addetta, "...ma più avanti". L'utlima nota, positiva, il prezzo d'ingresso, che non è stato adeguato al recentissimo esagerato apprezzamento del franco svizzero rispetto all'euro :)

Avatar utente
NikMik
superstar
Messaggi: 1977
Iscritto il: 08/11/2012, 21:10
Reputation:
Località: Firenze

Re: Werner Bischof a Chiasso (CH)

Messaggio da NikMik »

bafman ha scritto:...ecco qui :-)
http://pensierifotografici.wordpress.co ... a-chiasso/
davvero interessante, foss'anche solo per una filologia "argentica"
Le foto di Bischof mi hanno sempre toccato in modo particolare. Mi dispiace molto non esser potuto andare alla mostra. Nel tuo bell'articolo, Alberto, accenni all'accostamento espositivo che mostra la differenza fra le stampe curate da lui e quelle successive (degli stessi fotogrammi, intuisco) in cui si ravvisano nuovi orientamenti estetici della Magnum. Sono molto curioso: in che cosa, se si può sapere, differiscono gli "stili" delle stampe? Non sono riuscito a capire...

Rispondi