Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Discussioni su idee e suggerimenti per migliorare il forum analogica.it

Moderatore: etrusco

Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 772
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Messaggioda tonyrigo » 23/12/2018, 20:04

Vediamo se riesco a far capire il mio pensiero perché quando si affrontano certi argomenti sembra quasi che qualcuno voglia a tutti costi lasciare un alone di mistero a riguardo di determinate cose...

Primo punto: la posizione di Sandro.
A mio parere è assolutamente condivisibile. E' un professionista ed ha certamente diritto anche sotto il profilo etico di non divulgare i suoi "segreti". Condivido il suo pensiero.
Anche se, come qualcuno ha scritto, non è con il libro delle ricette che diventi cuoco.
Però, ripeto, per me ha ragione.

Secondo punto: l'irripetibilità del procedimento.
A leggere questa asserzione, condivisa da molti, se non tutti, mi viene davvero da sorridere.
Se fosse così le imprese farmaceutiche avrebbero sulla coscienza milioni di morti per errata produzione dei farmaci, visto che il farmaco è normalmente il risultato di un procedimento chimico - fisico preciso e ripetuto e dalla sua corretta assunzione dipende la salute della persona, così come lo è il processo di sviluppo che usa la chimica (lo sviluppo) e la fisica (la luce in sede di ripresa).
Ragionare in questi termini mi sembra un discorso da alchimisti, piuttosto che da tecnici che utilizzano la scienza e l'esperienza per ottenere un buon risultato ripetuto nel tempo, come credo dovrebbe essere.
Poi qualcuno dice che con il colore serve assoluta precisione nel processo di sviluppo ...

Terzo punto: il processo esposizione / sviluppo e esposizione / stampa
D’accordo che il procedimento fotografico analogico passa attraverso i due processi di cui sopra, che si concludono con la stampa, ma a volte qualcuno può utilizzare anche solo il primo.
Ad esempio i non pochi che poi passano allo scanner o chi fa stampare a terzi.
Capisco che con il grande formato su pellicola piana si possano fare le cose più ricercate e si possa ragionare anche esclusivamente in funzione della stampa finale, ma da un rullo si ottengono da 8 a 36 foto che nel bene e nel male debbono condivide e subire la stessa sorte … indipendentemente dall'esposizione, ecc. ecc.
Quindi alla fine il processo di sviluppo molte volte viene valutato in se stesso, indipendentemente dalla stampa.

Detto questo, al di là della questione variabili (diluizione, tempo, temperatura, sistema di agitazione, ecc.) , uno schema:
pellicola —> rivelatore —> risultato male non starebbe.

Ad esempio:

ILFORD FP4: con il RODINAL si ottiene questo, con il MICROPHEN quest’altro e con ILFOSOL quest’altro ancora.
Dei confronti insomma tra i tre rivelatori (in questo esempio).


Sotto questo profilo non mi pare che, in rete, si trovi qualcosa di sistematico a riguardo.


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Advertisement
Avatar utente
Ri.Co.
guru
Messaggi: 920
Iscritto il: 06/09/2015, 23:36
Reputation:

Re: Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Messaggioda Ri.Co. » 23/12/2018, 20:19

Tonyrigo vedo che non hai capito niente di quello che è stato scritto nei post precedenti. Forse tra raffiche e Af fulminanti ti sei perso qualche pezzo, ma non risparmi a nessuno La tua ennesima paginona centrale.. addirittura le ditte farmaceutiche...
Ma siamo sotto Natale e sia o tutti piu buoni per cui...
No. No e no.
Evidentemente non hai bene in mente che già dall’esposizione introduci una variabile che può sballare il resto del procedimento. A meno che facendo i tuoi test e imparando qualcosa da questi, metti dei punti fermi (abbastanza almeno) per la ripetibilità dei risultati con la tua catena di lavoro. altrimenti sono tutte indicazioni di massima che valgono per quello che sono.



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5627
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Messaggioda -Sandro- » 23/12/2018, 21:16

Caro Tony, se ti prendessi la briga di leggere la pagine di questo forum dedicate alla sensitometria, ti renderesti conto di quanto è priva di senso la tua richiesta e del perché nessuno qui si prenderà mai la briga di fare un lavoro inutile.

Ti mostro due grafici: il primo mostra le curve caratteristiche di una pellicola sottoposta a diversi tempi di sviluppo, da cui si evince l'aumento del contrasto in seguito al maggior tempo di sviluppo. Il secondo mostra come cambino di conseguenza i gradienti medi, la sensibilità effettiva della pellicola, la compensazione (più o meno N) in base al contrasto della scena. Sono dati che non appartengono a nessuna pellicola in particolare (perché ho sostituito le letture densitometriche della pellicola con quelle della stouffer), ma si comportano tutte allo stesso modo.

Quindi, per l'ultima volta, è una richiesta priva di senso pratico.

uno.jpg


due.jpg


Chi sviluppa e scansiona si arrangia, perché l'interpretazione dello scanner è più criptica del mistero della fede, sfugge ad ogni interpretazione plausibile perché segue le logiche produttive delle varie case che promettono mari e monti agli acquirenti.



Avatar utente
emmeffepi
guru
Messaggi: 681
Iscritto il: 06/04/2015, 12:39
Reputation:
Località: GE/HK/SIN

Re: Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Messaggioda emmeffepi » 24/12/2018, 16:19

tonyrigo ha scritto:Detto questo, al di là della questione variabili (diluizione, tempo, temperatura, sistema di agitazione, ecc.) , uno schema:
pellicola —> rivelatore —> risultato male non starebbe.


Vedi Tony il bello dell'analogico (che probabilmente non ricordi o, forse, non hai mai praticato a fondo) è proprio il suo carattere sperimentale che varia da catena a catena
Quindi quello schema te lo puoi fare tranquillamente tu

- prendi la tua pellicola di riferimento
- la esponi in modo differente e per contrasti differenti
- la sviluppi nei tuoi diversi rivelatori e con tempi diversi
- ti stampi i risultati
- determini la variazione dello sviluoo al variare delle condizioni di cui sopra

quello varrà per te e nella tua catena e a me, ad esempio, non importa affatto

se poi però non stampi (con il tuo ingranditore, con la tua luce, sulla tua carta sviluppata nel tuo rivelatore) il tutto non ha senso perchè, ripeto, tutto sviluppa tutto se lo scanner è il riferimento (e a quel punto delle variazioni non te ne potrà importar di meno)

il punto che appare non esserti chiaro è la totale PERSONALIZZAZIONE del processo in fuonzione del TUO risultato: dirti, ad esempio, che la tmax400 la sviluppo per 5 minuti in hydrophen 1+50 non significa nulla per te se il tuo processo è diverso (e meno ancora se non saprai come ho esposto, che contrasto ho misurato, ecc. ecc.)
E questa personalizzazione ti renderà i risultati perfettamente ripetibili se tutte le condizioni saranno rispettate, cosiccome poterle rendere ripetibili quando le stesse varieranno

e questo non potrà mai dartelo nessuno: te lo devi determinare da solo: lo sviluppo di una pellicola e la stampa non potrà mai essere un add on di Photoshop ;)


Massimiliano

Advertisement
Avatar utente
tonyrigo
guru
Messaggi: 772
Iscritto il: 24/04/2017, 12:43
Reputation:

Re: Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Messaggioda tonyrigo » 26/12/2018, 11:02

Capisco benissimo, come capisco che 35 anni buoni di assenza dal mondo dello sviluppo e stampa abbiano calato un velo sui miei ricordi, ma sarà che all'epoca certamente grazie ai miei grandi maestri degli anni 60'/70' avevo indovinato quasi subito il percorso esposizione stampa (salvo il colore che mi fece dannare non poco in fase di stampa), l'unica cosa che debbo dire ricordo bene che tutti questi problemi che leggo continuamente su questo peraltro bel forum, non me li ponevo di sicuro.

Come non se li ponevano i miei maestri, se non quando dovevano fare foto "industriale" con le camere a banco ottico; cosa che per me è sempre stata agli antipodi della fotografia "moderna" e del mio modo di pensare.

Però settimanalmente o quasi si leggono nuove discussioni che chiedono lumi sulle questioni che ora pongo.

Credo e ripeto che fare un data base di larga massima, con particolare riguardo all'abbinamento pellicola / rivelatore, non sia una cosa inutile. Poi ognuno sperimenterà e proverà sulla sua pelle, ma almeno ci saranno delle linee guida.
Così uno saprà che per tirare la pellicola si ottengono risultati migliori con il MICROPHEN, rispetto al RODINAL, ad esempio e via discorrendo.

La fotografia e lo sviluppo / stampa sono scienza, non stregoneria!
Ed essere scienza vuol dire usare metodi e criteri precisi e ripetibili.


Sa chi sa che nulla sa, ne sa più di chi ne sa, perchè sa che nulla sa.
Socrate 470 b.c – 399 b.c.

Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5627
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Messaggioda -Sandro- » 26/12/2018, 11:12

tonyrigo ha scritto:
La fotografia e lo sviluppo / stampa sono scienza, non stregoneria!
Ed essere scienza vuol dire usare metodi e criteri precisi e ripetibili.


Questo è in pesante contraddizione con questo:

tonyrigo ha scritto:Come non se li ponevano i miei maestri, se non quando dovevano fare foto "industriale" con le camere a banco ottico; cosa che per me è sempre stata agli antipodi della fotografia "moderna" e del mio modo di pensare.


Semplicemente perché allora non sapevi cosa si nascondesse dietro i gesti apparentemente semplici dei tuoi maestri: quando uno ha la padronanza della materia, sembra che sia tutto semplice quando è fatto da lui. Ma metticici te, e vedrai come ti perdi immediatamente tra mille dubbi.

Proprio perché è una scienza il minestrone "questo va meglio con quello" non ha nessun senso. Proprio perché è una scienza la parte sperimentale (sperimentazione vera, non cialtroneria da bar) la fa da padrona. Con certe pellicole che il microphen vada meglio del rodinal oramai lo sanno anche i sassi, non c'è bisogno dell'opera omnia.

E' meglio che ti rassegni, qui una roba del genere non la vedrai mai. :D



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5627
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Messaggioda -Sandro- » 26/12/2018, 11:13

(doppio)
Ultima modifica di -Sandro- il 26/12/2018, 11:18, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5627
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Messaggioda -Sandro- » 26/12/2018, 11:14

       (doppio)
Ultima modifica di -Sandro- il 26/12/2018, 11:15, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
-Sandro-
superstar
Messaggi: 5627
Iscritto il: 13/08/2010, 16:25
Reputation:
Località: Genova
Contatta:

Re: Creare una sezione "DATA BASE SVILUPPI"

Messaggioda -Sandro- » 26/12/2018, 11:14

tonyrigo ha scritto:Però settimanalmente o quasi si leggono nuove discussioni che chiedono lumi sulle questioni che ora pongo.


Non qui. Questo è un forum di persone consapevoli.
Ultima modifica di -Sandro- il 26/12/2018, 11:19, modificato 2 volte in totale.






  • Advertisement

Torna a “Idee e suggerimenti”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti