Nuovo e vecchio tri-x

Discussioni su pellicole, carta e chimica per la fotografia in bianco e nero

Moderatori: Silverprint, chromemax

Avatar utente
Euino
appassionato
Messaggi: 9
Iscritto il: 01/09/2017, 13:55
Reputation:

Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda Euino » 05/09/2017, 17:52

Ciao a tutti.
Ho sentito lamentare da più di un collega amatore (di una certa età) una differenzia sostanziale tra la "vecchia" e la "nuova" tri-x 400.
Qualcuno mi saprebbe precisare quale sia la differenza nell'emulsione, e quando questo cambiamento sia avvenuto?
Grazie



Advertisement
Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11612
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda Silverprint » 05/09/2017, 18:05

Ogni tot anni hanno sempre cambiato la Tri-x, quella attuale, del 2007 è l'ultima.

Molti si lamentano perché NON hanno adeguato i tempi di sviluppo. Questa versione richiede davvero poco tempo per svilupparsi, ma tanti si ostinano ad usare i vecchi tempi, ottenendo negativi troppo contrastati.

La nuova Tri-x è un po' diversa dalla precedente, che era un po' diversa dalla precedente, che era un po' diversa dalla precedente, etc. etc. :) Rimane un ottima pellicola, col suo bel carattere e le sue caratteristiche salienti.

C'è sempre qualcuno che preferisce la roba di prima, anche nel caso sia peggiore. :D


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Euino
appassionato
Messaggi: 9
Iscritto il: 01/09/2017, 13:55
Reputation:

Re: Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda Euino » 05/09/2017, 18:19

Grazie mille, ora capisco. Nel corso dei cambiamenti hai notato nessuna differenza apprezzabile in tua opinione sulla resa finale?
(NB: il concetto di "resa" è molto vago, ma ci siamo capiti ;) )

Silverprint ha scritto:Molti si lamentano perché NON hanno adeguato i tempi di sviluppo. Questa versione richiede davvero poco tempo per svilupparsi, ma tanti si ostinano ad usare i vecchi tempi, ottenendo negativi troppo contrastati.


Forse leggermente off-topic, ma per esempio ho notato che a 22° con l'ars-imago FD e 5 min di sviluppo i negativi Tri-x mi sono venuti un po' scialbi e poco contrastati; possibile che sia un rivelatore che aumenta i tempi di sviluppo o forse è solo che cinque minuti sono indicativamente insufficienti?
Grazie



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11612
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda Silverprint » 05/09/2017, 18:25

L'Ars-Imago FD è un rivelatore che spesso si rivela molto adatto ai tiraggi. Con la Tri-X, per esempio.

Con molte pellicole (non tutte!) il contrasto che si ottiene alla sensibilità nominale o inferiore è basso ed è proprio questa caratteristica che lo rende adatto ai tiraggi perché in sovra-sviluppo non si ha contrasto eccessivo.

Le differenze tra le due ultime Tri-x sono sottili, purché si siano adeguati i tempi di sviluppo. :ymdevil:


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Advertisement
Avatar utente
Euino
appassionato
Messaggi: 9
Iscritto il: 01/09/2017, 13:55
Reputation:

Re: Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda Euino » 05/09/2017, 18:31

Ottimo. Buono a sapersi, grazie mille!



Avatar utente
herma
guru
Messaggi: 444
Iscritto il: 16/10/2016, 22:11
Reputation:

Re: Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda herma » 05/09/2017, 19:08

Silverprint ha scritto:Ogni tot anni hanno sempre cambiato la Tri-x, quella attuale, del 2007 è l'ultima.

Molti si lamentano perché NON hanno adeguato i tempi di sviluppo. Questa versione richiede davvero poco tempo per svilupparsi, ma tanti si ostinano ad usare i vecchi tempi ...


Il data sheet May2007 riporta:
- Tri-X 400 in D76 Stock 6' 45" a 20°
- Tri-X 400 in D76 1+1 9' 45" a 20°
usando le classiche tank tipo paterson (Small-Tank Processing).

Andrea allora mi sembra di capire che questi dati sono ancora i vecchi tempi.
Quali sarebbero i tempi di sviluppo adeguati? Un'ultima cosa: i tempi che spero ci indicherai sono relativi a negativi contrastati? Volendo leggermente sottosvilupare va bene se detrarremo un 20% ?



Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11612
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda Silverprint » 06/09/2017, 10:24

No, sono i nuovi.

Prima erano un po' più lunghi, 8' stock, 10' 1+1.

I tempo Kodak sono quasi sempre fatti con criteri condivisibili e poi (sempre sia lodata) Kodak ci da anche il grafico Tempo di sviluppo / indice di contrasto, che può utilmente essere usato come base e raffronto.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
Mandelbrot
guru
Messaggi: 470
Iscritto il: 28/07/2015, 23:24
Reputation:

Re: Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda Mandelbrot » 06/09/2017, 12:45

Quello che non capisco è la differenza di tempi che riporta tra ID11 e D76 più alti per ID11.
Ma se la formula è uguale cosa ne fa variare il tempo?
Grazie


Mario

Avatar utente
Silverprint
moderatore
Messaggi: 11612
Iscritto il: 30/08/2011, 2:12
Reputation:
Località: Bologna
Contatta:

Re: Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda Silverprint » 06/09/2017, 12:47

A variare sono i parametri di riferimento; Ilford da i tempi tenendo come riferimento un contrasto più alto.


Andrea Calabresi, a.k.a. Silverprint
http://www.corsifotoanalogica.it/wp

Avatar utente
herma
guru
Messaggi: 444
Iscritto il: 16/10/2016, 22:11
Reputation:

Re: Nuovo e vecchio tri-x

Messaggioda herma » 06/09/2017, 17:12

Silverprint ha scritto:I tempo Kodak sono quasi sempre fatti con criteri condivisibili e poi (sempre sia lodata) Kodak ci da anche il grafico Tempo di sviluppo / indice di contrasto, che può utilmente essere usato come base e raffronto.


Non so se dovevo aprire una nuova discussione o se va bene qui il mio intervento: lascio decidere al moderatore.

Vediamo se ho capito come leggere i grafici, come esempio uso quello della fomapan100 che è più semplice (quello Kodak è un po' più "pieno", quelli della Ilford ... non li ho trovati!)


Il foglietto della pellicola indica per il D76 stock un tempo di sviluppo di 6'-7' : significa che i negativi avranno un indice di contrasto compreso fra 0,6 e 0,7

Se sviluppo per 10' ottengo un indice di 0,9

Se volessi un indice di 0,5 dovrei sviluppare per 5' scarsi

Detto cxxxxx ???

ps una si! Preso dal grafico ho confuso l'indice di contrasto con il gradiente medio G-bar ma ciò non inficia il modo di leggere il grafico
Allegati
fomapan100-D76.png





  • Advertisement

Torna a “Bianco e nero - pellicole, carta e chimica”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti